Coronavirus, mezza Francia è zona rossa. La situazione non è migliore in Spagna e nei Paesi del Nord come Olanda e Austria.

Il coronavirus continua a tenere in stato di allarme e una delle situzioni più complicate è quella che si registra in Francia, dove 50 dipartimenti, la metà del territorio nazionale, sono considerati zona rossa, ossia zone a rischio per l’alta circolazione del virus.

Coronavirus
Coronavirus

Coronavirus, metà della Francia è zona rossa

Il coronavirus in Francia circola in maniera preoccupante se non addirittura allarmante, ma le autorità stanno provando a fare di tutto per evitare un secondo lockdown che andrebbe a mettere in ginocchio il Paese. Dal punto di vista morale e soprattutto economico. Ad oggi non ci sono Stati in grado di sostenere la seconda chiusura generale.

Nonostante la situazione (quasi) critica la Francia allenta le misure di contenimento anche a scuola, luogo a rischio per quanto riguarda la trasmissione del Covid. In base alle nuove disposizioni, nel caso in cui un alunno dovesse risultare positivo al coronavirus i compagni potranno continuare a fare regolarmente lezione. In quarantena andrà solo il soggetto positivo.

Emmanuel Macron
Emmanuel Macron

Il coronavirus in Europa

In Europa la situazione è preoccupante e l’Italia, con i suoi numeri contenuti, al momento rappresenta uno degli esempi da seguire.

In Spagna la situazione è critica come in Francia. La musica non cambia volgendo lo sguardo al Nord, dove Olanda, Austria, Belgio e Regno Unito non vivono una situazione semplice. Anzi…

L’Italia, anche alla luce delle condizioni dei vicini di casa, è invitata a mantenere alta, anzi altissima l’asticella dell’attenzione per evitare di rientrare nel vortice.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
coronavirus francia primo piano

ultimo aggiornamento: 21-09-2020


Foggia, rubata la pistola di un finanziare a un seggio elettorale

Giornalismo in lutto, è morto Peppino Caldarola