Coronavirus, morta la mamma di Guardiola. Primo caso in Serie B

Coronavirus, morta la mamma di Guardiola. Primo caso in Serie B

Coronavirus, morta la mamma di Guardiola. Il cordoglio del Manchester City.

MANCHESTER (INGHILTERRA) – Coronavirus, morta la mamma di Pep Guardiola. La signora Dolors Sala si è spenta all’età di 82 anni in Spagna dopo essere risultata positiva al Covid-19. L’annuncio è arrivato dal Manchester City che si è unito al dolore del tecnico iberico.

Il comunicato del Manchester City

La scomparsa della mamma di Guardiola è stata comunicata attraverso una nota del club inglese: “La famiglia del Manchester City – si legge sui socialè sconvolta nel riferire oggi la morte della madre di Pep, Dolors Sala Carriò a Manresa, Barcellona, dopo aver contratto il coronavirus. Aveva 82 anni. Tutti coloro che sono associati al club inviano le loro più sentite condoglianze in questo momento doloroso a Pep, alla sua famiglia e a tutti i loro amici“.

Pep Guardiola
Pep Guardiola

Prima positività in Serie B

Primo caso di positività in Serie B. Il Venezia ha comunicato che il centrocampista Junior Vacca ha contratto il Covid-19. Un contagio che allontana la ripresa del campionato visto che ancora è alto il rischio di registrare nuovi casi.

Venezia FC – si legge nella nota del club lagunare – informa che il calciatore Antonio Junior Vacca è risultato positivo al test per l’identificazione del Coronavirus-Covid-19. Attualmente Antonio Junior Vacca si trova in isolamento presso la sua abitazioni. Le condizioni di salute sono migliorate poiché ad oggi il giocatore ha superato la fase asintomatica. La società nei prossimi giorni si adopererà per far porre in essere le misure necessarie di verifica sullo stato di salute degli altri tesserati e dipendenti“.

Fino a questo momento nessuno dei compagni del centrocampista ha manifestato sintomi ma si attendono i risultati dei tamponi per avere la conferma di una possibile negatività al coronavirus.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

ultimo aggiornamento: 07-04-2020

X