Coronavirus, Paolo Brosio contro il governo: “Puoi comprare tutto ma chiudono le chiese perché secondo loro sono luoghi di focolaio”.

Intervenuto ai microfoni dell’Adnkronos, Paolo Brosio ha parlato dell’emergenza coronavirus invitando anche il governo a guardare ai valori cristiani.

Coronavirus, Paolo Brosio: ‘Il governo guidato dal Movimento 5 Stelle nonè interessato ai valori cristiani’

Il Governo guidato dal Movimento 5 stelle non è interessato ai valori cristiani. È proprio in questo momento difficile che bisogna chiedere aiuto a Dio. Non puoi affidarti solo alla scienza perché non è Dio, altrimenti avremmo risolto tutto con la bacchetta magica“, ha dichiarato Brosio, che nella sua vita ha vissuto una profonda conversione.

“Il Governo ha pensato a tutto tranne che alle fede. Puoi comperare tutto in questi giorni di quarantena, anche le sigarette, il cacciavite, ma si chiudono le chiese perché, secondo loro, sono luogo di ricettacolo di focolaio. Se le chiese vengono abitualmente disinfettate, con le dovute precauzioni, perché non tenerle aperte almeno per le messe feriali? Mantenendo ovviamente le distanze e tutte le direttive che ci dà la comunità scientifica? Bisogna tornare a Dio e anche di corsa perché quello che sta avvenendo è un segnale ben preciso”.

Paolo Brosio
Db Parma 14/11/2012 – amichevole / Italia-Francia / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Paolo Brosio

I dubbi di Brosio: “Quando si è insediato il Conte Bis mi sono preoccupato’

Brosio nella sua intervista all’Adnkronos non ha nascosto di essersi preoccupato al momento dell’insediamento del Conte Bis.

Quando Conte si è insediato con il ‘Conte bis’ mi ha preoccupato quando ha parlato del nuovo umanesimo dove ha parlato di tutto, dell’uomo, della tecnologia e della scienza senza mai dire la parola ‘Dio’“.

ultimo aggiornamento: 09-04-2020


9 aprile 2005, Carlo e Camilla Parker Bowles convolano a nozze

Salvini attacca l’Unione Europea: “Non serve a niente”