Il Coronavirus dilaga in Italia, Matteo Salvini attacca Giuseppe Conte: “Ho il diritto di sapere chi entra e chi esce dal nostro Paese. Ascoltiamo la comunità scientifica: blindiamo, sigilliamo i nostri confini”.

Matteo Salvini sfida Conte sul coronavirus. Il leader della Lega lancia l’allarme sulla diffusione del Covid-19 e invita il Presidente del Consiglio a fare un passo indietro.

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

Coronavirus, Matteo Salvini attacca Giuseppe Conte: “Se Conte non è in grado di difendere gli italiani si faccia da parte”

Salvini rivendica la sua proposta di disporre un periodo di quarantena per tutte le persone provenienti da zone a rischio. Proposta inascoltata. E la rapida diffusione del Coronavirus spinge il numero uno del Carroccio a sparare ad alzo zero sul governo, responsabile di non averlo ascoltato.

Se qualcuno non ha fatto o non farà tutto il suo dovere per proteggere gli italiani ne risponderà. Se Conte non è in grado di difendere l’Italia e gli italiani si faccia da parte“, attacca Matteo Salvini. “Ho il diritto di sapere chi entra e chi esce dal nostro Paese. Ascoltiamo la comunità scientifica: blindiamo, sigilliamo i nostri confini. Dio non voglia che nell’800% in più di sbarchi ci sia un solo caso di virus”, conclude il leader della Lega spostando l’attenzione sul tema dell’immigrazione.

Proprio dalla Lega arriva la richiesta di sospendere l’accordo di Schengen per consentire alle autorità italiane di disporre le misure per fronteggiare l’emergenza sanitaria.

Matteo Salvini Castel Volturno
fonte foto https://www.facebook.com/salviniofficial/

Conte, “Eravamo preparati a questa evenienza”

La risposta arriva direttamente da Bruxelles dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che ha respinto l’assalto e la proposta leghista: “In questo momento non riteniamo necessario la sospensione del trattato di Schengen. Ma siamo disponibili ad adottare qualsiasi misura per tutelare la salute dei cittadini“.

Eravamo preparati a questa evenienza, trattandosi di agenti virali facilmente trasmissibili. La popolazione non deve essere preoccupata, avevamo un piano e lo stiamo attuando“, conclude Giuseppe Conte.


Valentina Cuppi presidente del Pd: “Dobbiamo ringraziare le Sardine”. E Zingaretti attacca Renzi

Il vertice Ue si chiude con una fumata nera. Conte: “Lontani da compromesso su bilancio”