Chi sono i trasgressori della quarantena? Sono state diverse le denunce negli ultimi giorni da parte della forze dell’ordine.

ROMA – Nonostante i continui appelli di restare a casa negli ultimi giorni i trasgressori della quarantena non sono mancati con le forze dell’ordine che sono stati costretti a denunciarli. A queste persone è contestata violazione dell’articolo 650 del codice penale che potrebbe portare ad una semplice multa o a una condanna fino a 3 mesi di carcere.

Chi sono i trasgressori della quarantena

Sono diversi i trasgressori della quarantena che sono stati fermati e denunciati dai carabinieri. A Bergamo, per esempio, una persona ha deciso di portare il cane a passeggio a 30 km da casa. Proprio la distanza dall’abitazione ha portato le forze dell’ordine a denunciare la donna.

Stessa sorte è toccata ad una ragazza di 18 anni che agli inquirenti ha detto di andare a fare la spesa in realtà stava aspettando un’amica. A Roma professori e dirigenti sono stati denunciati perché avevano organizzato una festa nel cortile della scuola approfittando del periodo di stop. A Modena fermata una persona che voleva andare a imbottigliare il vino.

Carabinieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/carabinieri.it

Dal calesse agli spinelli: gli altri casi

Ma non mancano casi molto particolari. Nel Napoletano, per esempio, un uomo di 44 anni è stato fermato dalle forze dell’ordine perché a bordo di un calesse. Uno spinello fumato in compagnia è stato fatale per cinque pregiudicati che, oltre ad essere denunciati per violazione dell’articolo 650, sono stati segnalati alla Prefettura anche per uso di sostanze stupefacenti.

Sempre nel Modenese 23 persone sono state iscritte sul registro degli indagati per una preghiera di gruppo. Il pugno duro da parte del Governo per chi non rispetta le regole continua ad esserci. E in futuro non sono escluse ulteriori misure restrittive visto che i presidenti di Regioni hanno avanzato delle loro risposte a Palazzo Chigi.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/pg/carabinieri.it


Milano, mezzi pubblici affollati: così si rischia il contagio

Coronavirus, la laurea in Medicina diventa abilitante