Coronavirus, zero morti nel Regno Unito. A distanza di diversi mesi il Paese ha raggiunto uno dei primi obietti della campagna vaccinale.

LONDRA (INGHILTERRA) – Zero morti per coronavirus nel Regno Unito. Il primo bollettino del mese di giugno ha confermato un netto miglioramento del quadro epidemiologico in tutto il Paese con nessun decesso nelle ultime 24 ore. Un dato che non si registrava da oltre dieci mesi e, soprattutto, potrebbe essere frutto della campagna di vaccinazione.

Le autorità locali, però, preferiscono prendere questo dato con le molle per diversi motivi. La variante indiana sta facendo aumentare i ricoveri e questo potrebbe portare ad un nuovo aumento dei morti nelle prossime settimane. L’altro dato da tenere in considerazione è la festa del giorno precedente e quindi i numeri potrebbero essere sottostimati.

Coronavirus, l’Oms approva il vaccino Sinovac

Per cercare di uscire il prima possibile dalla pandemia, l’Oms ha approvato il vaccino Sinovac a uso emergenziale. Questa volta, a differenza di quanto successo nei mesi precedenti, l’Organizzazione mondiale della sanità ha deciso di anticipare gli altri enti e dare il proprio via libera.

“Il mondo ha un disperato bisogno di più vaccini contro Covid-19 per affrontare l’enorme disparità di accesso nel pianeta – il commento dell’Oms riportato dall’Adnkronos – esortiamo i produttori a partecipare al programma Covax, condividere il proprio know-how e i propri dati e contribuire a tenere sotto controllo la pandemia”.

Vaccino Covid
Vaccino Covid

L’Ema valuta il via libera per luglio

Il Sinovac è al vaglio anche dell’Ema. L’agenzia europea non si è ancora pronunciata e non lo farà in tempi brevi. Il via libera, secondo le ultime indiscrezioni, dovrebbe arrivare solamente a luglio e subito dopo toccherà a Ue e Aifa per poi iniziare la somministrazione delle dosi. Anche in questo caso si tratta di un passaggio fondamentale per continuare ad accelerare sulla campagna di vaccinazione e uscire il prima possibile dalla pandemia.


Tragedia Mottarone, dalla Germania: “Il forchettone c’era già nel 2014”

Trovato morto in casa il fratello di Pino Daniele