E’ stato trovato morto in casa il fratello di Pino Daniele. L’ipotesi è quella di un malore visto che soffriva di problemi al cuore.

NAPOLI – E’ stato trovato morto in casa il fratello di Pino Daniele. Come riferito dal Corriere della Sera, la scoperta del corpo senza vita del 56enne è stata fatta dai carabinieri. L’ipotesi più probabile sembra essere quello di un malore visto che l’uomo soffriva di problemi al cuore.

Massimo riserbo da parte degli inquirenti anche per una decisione della famiglia. Nessun’altra informazione è stata e non si esclude la possibilità di una autopsia per accertare meglio le cause del decesso.

L’apparizione sulla copertina dell’album ‘Terra Mia’

Una carriera diversa dal fratello Pino per Salvatore Daniele. Nonostante non sia mai stato un musicista, il 56enne il suo momento di notorietà lo ha avuto nel primo album da solita di Pino. In Terra Mia, infatti, il cantante ha deciso di far apparire Salvatore in copertina e da quel momento è stato conosciuto in tutta Italia.

Dopo diversi anni lontano dalla luce dei riflettori, il nome di Salvatore è ritornato sulle pagine di cronaca per un possibile sgombero dell’abitazione in cui viveva. Una casa che era stata immortalata da Pino Daniele nella canzone dal titolo Donna Cuncè.

Pino Daniele
Pino Daniele

Morto suicida il rapper americano Lil Loaded

Musica che piange anche il rapper Lil Loaded, morto suicida all’età di 20 anni. Come confermato da Il Messaggero che cita l’avvocato del giovane cantante, l’artista si sarebbe tolto la vita per una delusione d’amore. Un nome non molto conosciuto a livello internazionale ma la sua popolarità era stata raggiunta con il brano 6locc6a6y che proprio nei giorni scorsi era stato premiato con la certificazione oro negli Stati Uniti.

La notizia della scomparsa ha lasciato un vuoto incolmabile nel mondo della musica americana e nelle prossime settimane ci potrebbe essere un evento per ricordarlo.


Coronavirus, zero morti nel Regno Unito. L’Oms approva il vaccino cinese a uso d’emergenza

Operaio italiano rapito ad Haiti