L’8 giugno 1999 scompariva Corrado Mantoni, uno dei protagonisti della televisione italiana. Ha inventato La Corrida.

Corrado Mantoni nasce il 2 agosto 1924 a Roma da genitori sono di origini marchigiane. Terminati gli studi classici frequenta la facoltà di giurisprudenza, ma non arriva al conseguimento della laurea, perché la sua attenzione viene rapita dal mondo dello spettacolo.

Il debutto durante la guerra

Agli inizi degli anni quaranta iniziò a lavorare per la radio americana in Italia, lo Psychological Warfare Branch (PWB), poi per l’EIAR, che in seguito divenne la Rai. Grazie alla buona cultura e all’ottima pronuncia, venne scelto come annunciatore: la sua voce diffonde la notizia della fine della Seconda Guerra Mondiale.

Nasce la televisione italiana

Negli Anni ’50 iniziano le trasmissioni televisive e Corrado, insieme a Mike Bongiorno e Raimondo Vianello, è praticamente il padre della tv nostrana.

https://www.youtube.com/watch?v=HEU7mTKBdhQ

Corrado presentatore

Divenne il conduttore ufficiale delle più importanti manifestazioni italiane: concerti, premiazioni, 13 edizioni di Miss Italia. Presentò Canzonissima nel 1970 e nel 1971, lanciando Raffaella Carrà. Nel 1974 condusse il Festival di Sanremo. Ideò, scrisse e condusse per tre edizioni, dal 1976, Domenica in.

Mediaset e La Corrida

Da aprile 1982 Corrado passò al gruppo Fininvest (all’epoca composto da Canale 5 ed Italia 1) e ne inaugurò gli studi di Roma. Tra i suoi programmi più celebri sono da ricordare Il pranzo è servito e La Corrida: la fortunata trasmissione sarà da lui condotta per 12 edizioni consecutive.
Muore a Roma l’8 giugno 1999.


Isola dei Famosi, vince Awed

Chi è Maurizio Sarri: dai campi di Seconda Categoria alla Serie A