La Corte Suprema degli Stati Uniti emette una sentenza che va in direzione opposta da quanto deciso dal Congresso.

Dopo gli sforzi compiuti dai senatori bipartisan per fare un passo avanti riguardo alla questione delle armi, la Corte Suprema smonta tutto. Ieri con una sentenza ha ampliato il diritto dei cittadini di portare armi. In completa opposizione con quanto raggiunto dal Congresso per varare una legge per limitarlo. Dopo le varie stragi dell’ultimo anno e soprattutto quella di Uvalde, il sentire nazionale relativamente al possesso d’armi si era moderano anche da parte dei repubblicani più moderati.

Ma a placare questo vento di cambiamento è proprio la Corte Suprema. Ancora una volta il massimo organo della giustizia statunitense si trova nella direzione opposta dalla società civile come dimostra anche la decisione di annullare la legalizzazione dell’aborto, una sentenza che risale al 1973. Il problema risiede nel fatto che i giudici della Corte Suprema sono a maggioranza conservatrice.

Congresso Usa
Congresso Usa

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La Corte Suprema va contro il Congresso

La sentenza della Corte Suprema ha eliminato la legge dello stato di New York che prevedeva un permesso speciale di giusta causa per portare con sé le armi in spazi pubblici. La legge era in vigore da più di un secolo. Ora i giudici hanno deciso che vìola la Costituzione, ovvero il Secondo emendamento su cui premono i conservatori statunitensi che legittima il possesso di armi.

Per la governatrice democratica dello stato di New York Kathy Hochul: «È oltraggioso che in un momento di presa di coscienza nazionale sulla violenza causata dalle armi da fuoco la Corte Suprema abbia sconsideratamente eliminato una legge di New York che limita il numero di persone che possono portare addosso armi nascoste». Questo linea della Corte Suprema rischia di provocare disordini e malcontenti nella società e potrebbe portare anche a violenze come accaduto per l’attentato del giudice Kavanaugh.

Anche il presidente Joe Biden che aveva incitato il Congresso a fare qualcosa per limitare l’uso delle armi dopo le vergognose stragi, ha dichiarato di essere “profondamente deluso”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 24-06-2022


Kiev, truppe costrette a ritirarsi da Severodonetsk

Irlanda: due anziani morti in casa nei primi mesi di pandemia