La Transnistria, di appartenenza moldava ma con un passato russo, potrebbe rappresentare un punto chiave del conflitto tra Russia e Ucraina.

La Transnistria, cui nome significa “oltre il fiume Nistro”, conosciuta ufficialmente come Repubblica Moldava di Pridniestrov o Pridnestrovie, rappresenta uno Stato Indipendente, però non riconosciuto dai Paesi membri facenti parte dell’ONU. Il territorio è difatti considerato parte della Moldavia. La storia di questo Paese, situato tra la Moldavia è l’Ucraina è segnata da un forte legame con la Russia. Nel 2022, durante il conflitto tra lo stato russo e lo stato ucraino, questa striscia di territorio subisce alcuni attacchi verso edifici ed antenne radio. Attacchi che potrebbero anche segnare l’inizio di una eventuale futura invasione da parte della Russia o del territorio Moldavo o dell’Ucraina dell’ovest.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Transnistria: dove si trova e perché è importante

Il territorio della Repubblica Moldava di Pridniestrov ha una superficie di circa 4 mila km² e si trova al confine tra l’Ucraina e la Moldavia. Nel 1990 lo Stato annuncia la propria indipendenza rispetto alla Repubblica Socialista Sovietica Moldava e, anche se non ufficializzata, il Paese mantiene la propria indipendenza attraverso l’uso dell’alfabeto cirillico, una propria moneta, il rublo transnistria. Con la dominanza di media russi e tramite il controllo del proprio territorio, anche grazie al supporto russo.

Bandiera Russa – Ucraina

Nel 2006 un referendum vede quasi la totalità della popolazione favorevole all’indipendenza dello Stato con l’integrazione di esso all’interno della Federazione Russa. Referendum però non riconosciuto in quanto organizzato in maniera unilaterale. Sembra comunque essersi instaurato un solido rapporto tra i due territori, la popolazione della Transnistria sembra difatti essere sostenuta anche economicamente da Mosca. Dato fondamentale di tale legame è che nel territorio è presente un contingente militare russo.

L’importanza strategica della Transnistria

Tale Stato potrebbe rappresentare un ruolo chiave all’interno del conflitto del 2022 tra la Russia e l’Ucraina. Tiraspol, la capitale del territorio, dista infatti poco più di un centinaio di chilometri dal porto di Odessa, rendendo così il territorio della Repubblica Moldava di Pridniestrov un luogo di rilevanza strategica. Un’eventuale conquista da parte dei militari russi della costa sud-ovest dello stato ucraino permetterebbe quindi di creare un corridoio che percorra tutta la costa Ucraina sul Mar Nero.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 03-05-2022


Covid, come agisce nei bambini: scoperti i meccanismi

Putin: “Stop affari con i Paesi ostili”