Juventus-Milan, cosa ha detto Cristiano Ronaldo a Sarri?

Cambia tutto, ecco cosa ha detto Cristiano Ronaldo a Sarri dopo la sostituzione. (VIDEO)

Juventus-Milan, scoppia il caso Cristiano Ronaldo. Cosa ha detto il campione portoghese a Maurizio Sarri dopo la sostituzione per Dybala?

Più che per la perla di Dybala, Juventus-Milan rischia di essere ricordata per lo sfogo di Cristiano Ronaldo al momento della sostituzione. Alla luce di una prestazione deludente, il tecnico bianconero ha deciso di richiamare in panchina l’asso portoghese, che non ha apprezzato e ha preso la via per gli spogliatoi senza neanche salutare l’allenatore. A cui però non ha risparmiato una dedica. Ma cosa ha detto Cristiano Ronaldo a Sarri al momento della sostituzione?

Cristiano Ronaldo Massimiliano Mirabelli
Cristiano Ronaldo

Cosa ha detto Cristiano Ronaldo a Sarri dopo la sostituzione in Juventus-Milan?

Stando alla ricostruzione fornita da Sky e confermata da diversi media che si sono avventurati nella lettura del labiale del portoghese, Cristiano Ronaldo avrebbe mandato a quel paese Maurizio Sarri. In lingua madre però, ossia con un’espressione portoghese che, per sfortuna di Cr7, si avvicina in qualche modo al vaffa tutto italiano.

Per riassumere e tradurre le parole pronunciate al momento della sostituzione, Cristiano Ronaldo avrebbe mandato a quel paese Maurizio Sarri. Una caduta di stile ma in qualche modo giustificata dal fatto che il portoghese sta vivendo un momento non semplice. Il campione non è brillante e questa è una vera e propria condanna per un leader trascinatore affamato di gol e vittorie.

La ricostruzione rimbalzata sui media è stata però smentita dal Portogallo, dove hanno fatto sapere che Cr7 si è sì lasciato sfuggire una parolaccia, ma si tratterebbe di un decisamente più generico che ca****. Non un insulto rivolto direttamente a Maurizio Sarri insomma. O meglio, uno sfogo meno pesante di quanto ipotizzato in un primo momento.

Di seguito il video della sostituzione di Cristiano Ronaldo durante Juventus-Milan

La società potrebbe prendere provvedimenti disciplinari nei confronti di Cr7, che avrebbe abbandonato lo stadio con la sua auto prima della fine della partita

Se lo sfogo di Cr7 sarebbe in qualche modo giustificabile, quanto accaduto dopo la sostituzione dovrebbe spingere la Juve a prendere provvedimenti. Cristiano Ronaldo avrebbe infatti imboccato la via degli spogliatoi e poi avrebbe abbandonato addirittura lo stadio con la sua automobile.

Non il massimo della professionalità e sicuramente non quello che si aspetta la dirigenza bianconera da un fuoriclasse e da un campione. Alla luce di quanto accaduto non si escludono provvedimenti disciplinari dei confronti del fuoriclasse, che sembra destinato a un assaggio del modello Juventus. Intransigente.

La società bianconera ha deciso di graziare il campione portoghese che sarà comunque tenuto a scusarsi con i compagni e con l’allenatore.

ultimo aggiornamento: 11-11-2019

X