Cosa prevede il dl Rilancio, il maxi decreto da 55 miliardi di euro per rilanciare l’economia italiana.

ROMA – Il confronto sul dl Rilancio è finalmente arrivato alla sua conclusione. Il Consiglio dei ministri del 13 maggio 2020 ha dato il via libera al maxi decreto da 55 miliardi di euro per rilanciare l’economia italiana messa in ginocchio dall’emergenza coronavirus. Ecco le misure principali del provvedimento che entrerà in vigore immediatamente in attesa dell’approvazione delle Camere.

Le misure per le imprese

Per quanto riguarda le imprese il Governo ha preparato un pacchetto molto ricco. La novità più importante è lo stop alla rata Irap di giugno per tutte le imprese fino a 250 milioni di euro di ricavi. Una decisione che consentirà alle aziende di risparmiare almeno 4 miliardi di euro.

Sempre queste aziende previsto anche un credito di imposta pari al 60% per i canoni di affitto pagati dalle imprese fino a 5 milioni di ricavi o che hanno subìto una perdita fino al 50% del fatturato di aprile. Per i piccoli imprenditori inserito un meccanismo di contributi a fondo perduto. Introdotta anche una detrazione al 30% per gli aumenti di capitale per le società con fatturato compreso tra 5 e 50 milioni di euro.

Previsti anche degli sconti per le spese delle imprese che devono adeguarsi alle misure anti-coronavirus.

euro
euro

Le misure per i lavoratori

Decise anche delle nuove misure per i lavoratori. Rispetto al Cura Italia, il Governo ha prorogato a 14 settimane la cassa integrazione che potrà essere usufruita dal 23 febbraio al 31 agosto. Istituito anche un Fondo di Garanzia per portare le Banche ad anticipare gli ammortizzatori sociali.

Confermato il bonus Partita Iva per altri due mesi. Si prorogano fino a 30 giorni i congedi parentali retribuiti e raddoppia a 1.200 il bonus babysitter per chi ancora non ne ha usufruito.

Arriva anche il reddito di emergenza fino a 800 euro per i nuclei con Isee fin a 15mila euro. Prevista un’indennità da 500 euro per colf e bandati, a patto di avere avuto uno o più contratti del lavoro al 23 febbraio.

Le altre misure

Per quanto riguarda le altre misure previsto uno stop all’Imu non solo per alberghi ma anche per agriturismi, terme, campeggi, villaggi turistici e stabilimenti balneari. Confermano il bonus vacanza di 500 euro per un nucleo familiare composto da tre o più persone. La cifra scenderà a 360 per due persone mentre i singole potranno contare su 150 euro.

La nota dolente è il premio di mille euro per medici e infermieri. Il bonus è saltato per problemi di copertura.

Il presidente Mattarella firma il dl Rilancio. Il testo integrale

Il presidente Sergio Mattarella ha firmato il decreto Rilancio che nelle prossime ore sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Di seguito il testo integrale in versione Pdf.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
coronavirus dl rilancio economia Giuseppe Conte News primo piano

ultimo aggiornamento: 20-05-2020


Recovery Fund, colloqui con Macron e Merkel per Conte. Il premier: “Negoziato sia ambizioso”

Crollo del mercato auto ad aprile, in Europa -78,3 per cento delle vendite