Covid, cosa si può fare senza Green Pass base. Le regole in vigore dal 1 febbraio.

Dal 1 febbraio è in vigore la nuova stretta che interessa il Green Pass ordinario, ossia la certificazione verde che viene rilasciata anche in seguito ad un tampone con esito negativo. Dal primo giorno del nuovo mese, di fatto, senza certificazione verde (di base o rafforzata) si potranno fare pochissime cose. Fatto il punto della situazione sulla certificazione verde rafforzata, vediamo ora cosa si può fare senza Green Pass base.

Coronavirus
Coronavirus

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Cosa si può fare senza Green Pass base

Con un dpcm firmato dal Presidente del Consiglio Mario Draghi, il governo ha individuato una serie di attività per le quali non sarà necessario avere la certificazione verde. Si tratta di:

Commercio al dettaglio in esercizi specializzati e non specializzati con prevalenza di prodotti alimentari e bevande (ipermercati, supermercati, discount di alimentari, minimercati e altri esercizi non specializzati di alimenti vari), escluso in ogni caso il consumo sul posto.
Commercio al dettaglio di prodotti surgelati
Commercio al dettaglio di animali domestici e alimenti per animali domestici in esercizi specializzati.
Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati.
Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari.
Commercio al dettaglio di medicinali in esercizi specializzati (farmacie, parafarmacie e altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica)
Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati. 8. Commercio al dettaglio di materiale per ottica.
Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento.

Significa ad esempio che sarà possibile andare al supermercato, nel quale sarà possibile acquistare ogni articolo in vendita. Sarà possibile andare in farmacia, ad esempio, o in negozi che vendono articoli sanitari. Per andare dal tabaccaio sarà invece necessario avere almeno il Green Pass base. Lo stesso discorso vale per gli estetisti, i barbieri e i parrucchieri, gli uffici pubblici e gli uffici postali e bancari.

Ovviamente anche senza Green Pass ordinario sarà possibile svolgere attività all’aperto come ad esempio una passeggiata o una corsa.

Di seguito la tabella del governo con le attività che possono essere svolta con e senza Green Pass.

Green Pass
Green Pass

La certificazione verde rafforzata

La stretta sul Super Green Pass, invece, è entrata in vigore il 10 gennaio, da quando la certificazione verde rafforzata è diventata necessaria per viaggiare sui mezzi pubblici, nei bar e nei ristoranti sia all’aperto che al chiuso, nelle palestre e nelle piscine, negli stadi e nei palazzetti e nei centri benessere, ad esempio.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

coronavirus

ultimo aggiornamento: 01-02-2022


Green Pass, dalla validità agli obblighi: cosa cambia dal 1 febbraio

È morto Maurizio Zamparini, storico presidente del Palermo