Continua l’allarmismo verso il prossimo inverno che prevede un picco dei contagi, sia di Covid che di influenza.

Continua l’allarmismo verso il prossimo inverno che prevede un picco dei contagi, sia di Covid che di influenza. Come l’Italia, anche gli Usa sono muniti dei nuovi vaccini booster efficaci contro le nuove varianti di Coronavirus. Ashish Jha sprona i cittadini americani a non aspettare per la quarta dose, incitandoli a vaccinarsi prima di Halloween.

Vaccino Covid
Vaccino Covid

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Ashish Jha e la vaccinazione

Ancora in primo piano l’allarme da contagio per la stagione autunno-inverno. I contagi sono in crescente aumento e in crescita anche il numero di ospedalizzazioni. Si ritorna con l’incitazione alla nuova campagna vaccinale che per l’inverno 2022 si è munita di vaccini efficaci contro le varianti da Covid.

Il coordinatore della risposta al virus della Casa Bianca, Ashish Jha, ha spiegato che le dosi di vaccino aggiornate contro il Covid sono la “cosa più importante” che gli americani possono fare per la loro salute oggi. “Non aspettate, fatevi vaccinare subito, fatelo prima di Halloween, in modo da essere protetti prima delle feste del Ringraziamento e di Natale”, dichiara. 

Secondo i dati dei Cdc (Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie), circa 11,5 milioni di persone negli Usa si sono immunizzate con i booster aggiornati di vaccino, ma i funzionari sanitari continuano a ripetere che molte di più devono prepararsi per l’autunno e l’inverno.

Covid in Italia

Anche in Italia i numeri in riferimento ai contagi è in aumento. La raccomandazione assoluta di vaccinarsi viene posta soprattutto ad anziani e soggetti fragili che saranno più predisposti alla malattia in assenza della quarta dose. Eppure, solo 3,3 milioni d’italiani hanno deciso di fare la quarta dose di vaccino, mentre gli oltre 40 milioni si sono fermati alla terza dose.

Matteo Bassetti spiega: “Bisogna accelerare con le quarte dosi per over 65 e fragili. Sono ancora troppo poche. Iniziano ad arrivare in ospedale con forme, anche impegnative le persone (anziane e fragili) che hanno fatto terza dose oltre 8-10 mesi prima. Non serve vaccinare i 20enni oggi“.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 12-10-2022


AstroSamantha rientra sulla Terra: la partenza è fissata per stanotte 

Italia, aumento ricoveri Covid: 37% in più in una settimana