Emergenza Covid, come evitare il contagio in casa e in famiglia o almeno come ridurre notevolmente le probabilità di contagio.

Covid, come evitare il contagio in casa e in famiglia? In piena emergenza coronavirus, l’Italia prova a puntellare le barriere per evitare di venire travolta dalla seconda ondata, e da settimane gli esperti comunicano che uno dei luoghi a rischio è proprio la casa, dove avviene la trasmissione in famiglia. Per questo motivo il governo raccomanda di non ricevere ospiti o comunque persone non conviventi.

Ma la situazione domestica è complessa.

Condividono gli stessi ambienti i ragazzi che vanno a scuola, gli adulti che vanno a lavoro e spesso anche i nonni, persone anziane da considerare soggetti a rischio. E allora come evitare il contagio?

Coronavirus casa lavoro
Coronavirus casa lavoro

Covid, come evitare il contagio in casa e in famiglia

Partiamo da una premessa doverosa. Una formula magica che garantisce di evitare di contrarre il virus non esiste, altrimenti avremmo risolto tutti i problemi anche prima del vaccino. Ci sono però consigli, indicazioni e pratiche che consentono di abbassare considerevolmente le probabilità di contrarre il virus.

Prestare la massima attenzione fuori casa

Ogni indicazione è inutile se non prestiamo la massima attenzione quando ci troviamo fuori casa. Le ultime indicazioni invitano a limitare il più possibile gli spostamenti, indossare sempre la mascherina, mantenere la distanza di sicurezza dalle altre persone e igienizzare correttamente le mani. Inoltre si consiglia di ridurre il più possibile i contatti ravvicinati con non conviventi.

Scale o ascensore?

Per chi abita in un condominio e ha la possibilità di scegliere si consiglia di scegliere le scale, più sicure dell’ascensore, uno spazio chiuso, decisamente molto ridotto e con scarso ricambio d’aria.

Come comportarsi con i capi di abbigliamento

Una delle domande frequenti è legata ai capi di abbigliamento. Cosa devo fare con i vestiti che indossi quando sono fuori casa? Il consiglio è quello di togliere le scarpe prima di entrare in casa, mentre per quanto riguarda i capi di abbigliamento non ci sono indicazioni particolari a meno che non si frequentino luoghi a rischio come ad esempio gli ospedali. In caso contrario non è necessario procedere con pulizie straordinario. È bene comunque evitare di appoggiare i vestiti su letti o divani, ma di riporli al proprio posto, soprattutto giacche e cappotti, i capi di abbigliamento più esposti, a contatto con l’esterno.

La pulizia della casa

Dedicate ogni giorno del tempo alla pulizia della casa. Non serve, anche se sarebbe l’ideale, procedere con gradi pulizie, ma accertatevi di pulire le superfici almeno una o due volte al giorno. E prestate particolare attenzione al bagno, che in tal senso rappresenta forse la stanza più a rischio di tutta la casa.

Gli accessori personali

Per quanto possibile, sarebbe bene evitare di condividere oggetti come rasoi, bicchieri accappatoi e simili. Si tratta di oggetti potenzialmente molto contagiosi. Ognuno dovrebbe usare il suo fino ad accurata pulizia dell’oggetto in questione.

Evitare di invitare persone a casa

Per fare in modo che la casa sia un ambiente quanto più possibile protetto è bene evitare di invitare persone a casa a meno che non ci si trovi di fronte a casi di necessità. Ricordiamo che con l’ultimo dpcm il governo chiede ai cittadini di evitare di invitare persone non conviventi.

La responsabilità

La regola più importante da seguire dentro e fuori casa è quella della responsabilità. È bene ricordare che ci troviamo in una fase particolarmente delicata dell’emergenza sanitaria ed economica. Serve il sacrificio e l’aiuto di tutti per evitare di venire travolti.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
coronavirus cronaca

ultimo aggiornamento: 02-11-2020


È morto Gigi Proietti, si è spento nel giorno dei suoi 80 anni. A Roma lutto cittadino per i funerali

Morte Gigi Proietti, Mattarella: “Grande dolore, era espressione genuina dello spirito romanesco”