È morto Gigi Proietti, il noto attore era ricoverato in ospedale in seguito a problemi cardiaci. L’annuncio della famiglia.

È morto Gigi Proietti, noto attore di cinema e teatro, famoso per e sue doti interpretative e in grado di far ridere tutti con le sue famigerate barzellette. Ovviamente parliamo di un attore decisamente più complesso, di enorme spessore artistico, un patrimonio culturale italiano, in grado di far ridere, sì, ma anche commuovere, ragionare, riflettere.

Morto Gigi Proietti, era ricoverato in ospedale in seguito a problemi cardiaci

Ricoverato in una clinica romana in seguito ad un grave scompenso cardiaco, Gigi Proietti è morto in ospedale proprio alle soglie degli ottant’anni.

La famiglia, nella breve nota riportata dall’Ansa, ha comunicato la triste notizia del decesso intorno alle sei e mezzo del 2 novembre, giorno dell’ottantesimo compleanno del Maestro del teatro, della televisione e del cinema.

‘Nelle prime ore del mattino è venuto a mancare all’affetto della sua famiglia Gigi Proietti. Ne danno l’annuncio Sagitta, Susanna e Carlotta. Nelle prossime ore daremo comunicazione delle esequie’.

Gigi Proietti
Gigi Proietti

Le cause della morte

Nelle poche righe scritte per dare notizia del decesso, non sono state indicate le cause della morte di Gigi Proietti. Nella serata del 1 novembre, o comunque quando è emersa la notizia del ricovero, i giornali parlavano di problemi cardiaci. La notizia non è stata confermata, ma già in passato il noto attore aveva avuto problemi cardiaci che lo avevano costretto al ricovero. La notizia certa è che Proietti era ricoverato nel reparto di terapia intensiva.

Un attore unico

Ci lascia un attore unico, simbolo della romanità, ma quella bella, caricaturale ma non volgare, anzi, anche intellettuale. Ci lascia un uomo di spessore, artista a 360 gradi, un Maestro, come lo hanno definito tanti colleghi che hanno lavorato con lui. I numeri aiutano a comprendere l’immensità di un fuoriclasse che in carriera vanta 33 fiction, 42 film, 51 spettacoli teatrali (37 da regista), 10 album solisti e la direzione di 8 opere liriche.

A Roma lutto cittadino per i funerali di Gigi Proietti

La sindaca di Roma Virginia Raggi ha comunicato che nel giorno dei funerali di Gigi Proietti a Roma sarà giornata di lutto nazionale. Le esequie saranno pubbliche ma con ingressi contingentati. Lo scopo è quello di rendere al Maestro il giusto tributo ovviamente nel rispetto delle norme anti-Covid.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
cronaca Gigi Proietti News primo piano

ultimo aggiornamento: 02-11-2020


Afghanistan, attentato all’università di Kabul

Covid, come evitare il contagio in casa e in famiglia