Cambiano le regole della campagna di vaccinazione: dal 16 agosto vaccini senza prenotazione per ragazzi dai 12 ai 18 anni.

Il Commissario all’emergenza, il Generale Figliuolo, ha scritto alle Regioni invitando a somministrare, a partire dal 16 agosto, i vaccini ai ragazzi dai 12 ai 18 anni senza prenotazione.

Emergenza Covid, dal 16 agosto vaccini senza prenotazione per ragazzi dai 12 ai 18 anni

Arriva quindi la svolta preannunciata nei giorni scorsi per sbloccare la campagna di vaccinazione per quanto riguarda giovani e giovanissimi. Si tratta evidentemente di un tentativo di mettere in sicurezza il mondo della scuola scongiurando il rischio di chiusure e didattica a distanza.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Vaccino Covid
Vaccino Covid

La ripresa della scuola in massima sicurezza

Nella comunicazione inviata alle Regioni, Figliuolo specifica che al momento la campagna di vaccinazione sta procedendo come da previsioni e l’Italia sta raggiungendo i risultati prefissati nei tempi previsti. Essendo in linea con i soggetti fragili e con i soggetti vulnerabili, si ritiene opportuno spingere sui giovani in vista della riapertura della scuole.

Scuola - Liceo
Scuola

I risvolti anche sulla ripresa dell’attività sportiva

Si aprono quindi le famose corsie preferenziali destinate ai giovani che dal prossimo 16 agosto potranno ricevere il vaccino senza dover procedere con la prenotazione. “Tale predisposizione avrà risvolti positivi anche per incentivare la ripresa in sicurezza sia delle attività sportive sia di quelle finalizzate a garantire il maggiore benessere psicofisico per i più giovani“, scrive il Commissario nella lettera indirizzata alle Regioni. Ovviamente è necessario coinvolgere nella campagna di vaccinazione anche gli addetti ai lavori dell’attività sportiva. Questo dovrebbe consentire di ripartire senza il rischio di chiusure in corso d’opera.

coronavirus primo piano vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 11-08-2021


Infarto sul volo Pescara-Palermo, 60enne salvata da una squadra di medici

Sparatoria a Voghera, l’assessore avrebbe pedinato la vittima