L’inverno è sempre più alle porte e con lui anche la paura che il covid torni a colpire con il ribasso delle temperature. La risalita è infatti prevista con 6 milioni di casi attesi.

Ci si prepara all’inverno e si cerca di prevedere come sarà la nuova fase di vaccinazione a tutela soprattutto di anziani e soggetti più deboli. Sul fronte sanitario si teme il rialzo dei contagi, s su questo è intervenuto a riguardo il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Silieri che afferma:

Man mano che il virus cessa di essere un rischio straordinario per la salute pubblica e diventa una presenza endemica che dovremo fronteggiare con gli strumenti ordinari, è importante fare in modo che i cittadini considerino la vaccinazione, contro il Covid e non solo, come una opportunità per proteggere la propria salute”. La paura è che il covid possa quindi sopraggiungere ancora, soprattutto a seguito dell’allentamento delle misure preventive.

vaccino Covid
vaccino Covid

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’influenza covid due anni dopo

Il covid sembra essere diventato ormai un’influenza, ma una di quelle ancora da saper gestire. In inverno è infatti atteso il boom dei contagi. Fabrizio Pregliasco, il virologo e direttore sanitario dell’ospedale Galeazzi di Milano, ha dichiarato all’Huffington Post “Penso ci saranno almeno 6 milioni di casi”.

A questo punto assume un valore fondamentale la campagna vaccinale contro il covid per i soggetti più fragili e gli anziani. L’obbiettivo è quello di vaccina almeno il 75% della popolazione anziana, un fatto che non avveniva dal 1999, afferma Alberto Cella della società italiana di Geriatria Ospedale e Territorio.

Le conseguenze dell’influenza Covid19 sono ancora da vedere. Sulla base di quelle che sono le nuove misure adottato, ossia l’assenza di mascherine e l’indebolimento delle misure anti-covid, non sappiamo realisticamente cosa ci aspetta. L’influenza si sembra aver perso di potenza, ma è anche vero che è la prima volta, in inverno, che dobbiamo fare i conti con le nuove misure.

Infatti, precedentemente, grazie alle misure anti-covid, il virus ha girato negli ultimi due anni in maniera relativamente ridotta, adesso è tutto da vedere. In Italia infatti, ogni anno si registrano tra i 5mila e i 15mila morti per complicazioni legate all’influenza generica. Si vedranno le conseguenze del covid nell’imminente inverno, per questo è necessario mantenere alte le precauzioni.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 23-09-2022


Elezioni, governo dovrà fare i conti con gli attivisti Fridays for Future

Il patriarca russo Kirill esorta all’arruolamento