Il mondo delle criptovalute sta attirando nuovi capitali e sta coinvolgendo sia piccoli risparmiatori che investitori istituzionali

L’arrivo di grandi capitali sta facendo crescere il prezzo di molte criptovalute ed in particolare a risentirne positivamente sono quelle con la più elevata capitalizzazione di mercato.

Attualmente il Bitcoin è la criptomoneta con maggior capitalizzazione, oltre che la valuta digitale con il prezzo più alto. Gli investitori che operano con questa valuta si dividono in due grandi categorie: da un lato ci sono i traders che operano nel breve o addirittura brevissimo periodo, dall’altro ci sono investitori che acquistano le monete per mantenerle nel loro portafoglio per alcuni anni, in attesa di un considerevole aumento del loro valore.

Entrambe le categorie di investitori possono sfruttare i vantaggi dei Bitcoin e sono interessati a conoscere se sia possibile acquistare queste monete da un istituto finanziario accreditato. In tal senso è importante informarsi e capire come comprare bitcoin in banca grazie all’aiuto di esperti del settore come, ad esempio, i professionisti di Criptovalute24.com.

Fino a qualche anno fa l’acquisto delle altcoin era difficile, anche perché i servizi in italiano erano quasi inesistenti. Al giorno d’oggi è possibile invece acquistare Bitcoin ed altcoin in vario modo, ma va spiegato che per il momento non è possibile acquistare direttamente in banca le criptomonete.

Criptovalute
Fonte foto: https://pixabay.com/it/illustrations/analitica-informazioni-innovazione-3088958/

Acquisto Bitcoin in banca: perché non è possibile?

Uno dei principali punti di forza del Bitcoin – ed in realtà della maggior parte delle criptomonete – è la decentralizzazione. Il valore di questa moneta non viene influenzato dalle politiche monetarie messe in atto dagli Stati e dalle decisioni finanziarie prese dagli istituti di credito e per questo motivo le banche hanno fin dall’inizio guardato il mondo delle criptovalute con molta diffidenza.

Lo scenario in realtà sta cambiando, sono infatti sempre di più gli istituti di credito e le società finanziarie non direttamente collegate a questo ambito informatico che si stanno interessando alle altcoin e che stanno iniziando a fare degli investimenti considerevoli. Questa fa supporre che in futuro ci potrebbero essere delle interessanti novità in merito all’acquisto delle monete, magari anche con l’introduzione della possibilità di acquistare i Bitcoin in banca.

Come fare per acquistare le criptomonete?

Dato che al momento l’acquisto in banca non è possibile, non resta che individuare delle alternative per comprare Bitcoin. Il consiglio che viene dato a tutti gli investitori interessati è di rivolgersi a dei broker affidabili e con autorizzazione della Consob, che siano stati quindi autorizzati per la vendita di queste monete nel nostro paese.

Quando ci sono in ballo degli interessi economici si ha sempre il rischio di incorrere in truffe. Le truffe ad esempio hanno fatto diventare impopolare l’acquisto di Bitcoin in contanti, operazione senza alcuna garanzia e che esponeva ad un rischio elevato soprattutto per transazioni di elevato valore. La scelta migliore è di acquistare criptomonete da venditori autorizzati, scegliendo i servizi che consentono di fare trading digitale, oppure le società che si limitano a vendere questi asset.

Investire in Bitcoin conviene?

Chi si informa sull’acquisto di Bitcoin è anche interessato a capire se l’investimento in criptomonete possa essere vantaggioso. Secondo molti analisti il valore di questa moneta digitale è destinato a crescere nei prossimi anni, perché la domanda aumenterà ed il numero di monete in circolazione raggiungerà il massimo che è stato stabilito all’inizio del processo di mining. Le criptomonete potrebbero dunque rivoluzionare il mondo dei pagamenti online ed in tal caso il Bitcoin sarebbe uno dei principali protagonisti della rivoluzione.

Ci sono però anche analisti che hanno espresso delle opinioni diverse e che sono pessimisti riguardo il Bitcoin e le altcoin. Secondo la loro analisi si tratterebbe di una bolla finanziaria, destinata a scoppiare quando gli investitori si renderanno conto che il valore dato alle monete digitali non ha alcun fondamento.


Idee Golose per San Valentino con Venchi

Operazione contro la Mafia, più di 20 arresti. Il mandante dell’omicidio Livatino aveva riorganizzato la Stidda