Mario Draghi riapre le consultazioni che si concluderanno nella giornata di martedì. Tra mercoledì e giovedì potrebbe giurare e venerdì o lunedì si potrebbe procedere con il voto di fiducia.

Quando potrebbe giurare Mario Draghi? Quando finirà la crisi? E come? La crisi di governo arriva al momento di svolta: entro la fine della settimana potrebbe esserci un governo Draghi o potrebbe esserci, ipotesi improbabile ma non impossibile, una chiamata alle urne da parte del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Al termine del secondo giro di consultazioni, il premier incaricato Mario Draghi andrà al Quirinale per sciogliere la riserva. Se dovesse avere una maggioranza solida accetterà l’incarico e procederà con il giuramento. In caso contrario potrebbe rinunciare riconsegnando le sorti della crisi di governo nelle mani del Capo dello Stato.

Mario Draghi
Mario Draghi

Crisi di governo, il calendario della settimana: Draghi potrebbe giurare entro venerdì

Nella giornata di lunedì 8 febbraio si apre il secondo giro di consultazioni. Nel nuovo confronto con le forze politiche e i partiti, il premier incaricato metterà sul tavolo il suo programma di governo e i nomi dei ministri. A quel punto i leader dovranno prendere una decisione: dentro o fuori. Nel primo giorno di consultazioni Draghi incontra le forze minori, mentre nella giornata di martedì incontra i big. A quel punto, nel tardo pomeriggio del 9 febbraio Draghi avrà un’idea chiara sulle forze intenzionate a sostenere il suo governo.

Mario Draghi potrebbe salire al Colle già martedì sera per sciogliere la riserva. Nel caso in cui non dovesse incontrare il Capo dello Stato nella serata di venerdì, l’incontro slitterebbe al pomeriggio di mercoledì 10 gennaio, in quanto mercoledì mattina il Presidente della Repubblica prenderà parte alla cerimonia della Giornata del Ricordo.

Nel caso in cui dovesse sciogliere positivamente la riserva, Draghi, insieme con la sua squadra di ministri, potrebbe giurare tra mercoledì e giovedì. Il voto di fiducia a quel punto potrebbe avere luogo venerdì o, al più tardi, lunedì.

La scadenza del 15 febbraio

Proprio il 15 febbraio scadono il divieto di spostamento tra le Regioni e la misura che dispone la chiusura delle piste da sci per gli amatori, due nodi non semplici da sciogliere.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 08-02-2021


Ore decisive per il governo Draghi: le ultime sui ministri. Conte fuori, ipotesi Franco per l’Economia

Occupazione, vaccini e scuola: il programma di Mario Draghi illustrato ai partiti