Macron media, Putin e Biden disponibili a incontrarsi: la crisi in Ucraina verso la possibile svolta. Ma è una corsa contro il tempo.

Nella giornata del 20 febbraio Macron ha preso in mano le redini della situazione e ha proceduto con un doppio confronto individuale con Putin e Biden per provare a sbloccare la crisi in Ucraina.

Il presidente francese ha sentito due volte il presidente russo e diverse volte quello statunitense, e alla fine è arrivato ad un clamoroso accordo di massima che potrebbe sbloccare la situazione: Putin e Biden hanno accettato di incontrarsi.

Il terreno sarà preparato da Blinken e Lavrov, che si incontreranno in settimana per un primo contatto. Il tavolo delle trattative, avvertono gli Stati Uniti, salta se la Russia attacca l’Ucraina. Se Mosca sceglie la via della guerra, la risposta degli Usa sarà rapida e severa.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Crisi in Ucraina, Macron media tra le parti: raggiunto un accordo di massima per un incontro tra Putin e Biden

A gettare le basi del vertice tra Putin e Biden è stato Macron. Nella serata del 20 febbraio il presidente francese ha avuto un secondo lungo colloquio con Vladimir Putin. Il confronto è avvenuto dopo un altro lungo vertice, quello tra Macron e Biden. Nella tarda serata di domenica arriva l’annuncio: è stato raggiunto un accordo di massima per un incontro tra Putin e Biden. Un accordo instabile che potrebbe saltare di fronte al primo incidente militare al confine ucraino. Ma intanto un accordo c’è e Macron se lo tiene stretto nella speranza che dal punto di vista militare la situazione non degeneri.

Emmanuel Macron
Emmanuel Macron

Il confronto “preparatorio” tra Blinken e Lavrov

Arrivati a questo punto, uno dei principali nemici di Macron è il tempo. L’incontro tra Putin e Biden deve essere preparato dai ministri competenti, dai numeri due. E così, fanno sapere dagli Usa, nella giornata di giovedì andrà in scena un confronto tra Blinken, Segretario di Stati degli Usa, e Lavrov, ministro degli Esteri della Russia.

Macron sente gli alleati europei

Il presidente francese nel frattempo dovrebbe confrontarsi con gli alleati europei per fare il punto della situazione sulle trattative tra Mosca e Washington. Nelle prossime ore Macron dovrebbe avere un colloqui con Scholz e un nuovo colloquio con Biden. Non si esclude anche un confronto con Mario Draghi.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 21-02-2022


Governo, colloquio Draghi-Berlusconi. Il leader di Fi: “Garantisco stabilità”

Reddito di Cittadinanza, il 70 per cento dei percettori iniziali lo riceve ancora