Vigili del fuoco al lavoro per il crollo di una palazzina a Torino. Tre persone sono state estratte vive dalle macerie. Morto bambino di 4 anni.

Paura a Torino per il crollo di una palazzina di due piani in strada Bramafame, nella periferia delle città. Il crollo è avvenuto intorno alle nove del mattino. Immediato l’intervento sul posto dei vigili del fuoco e dei soccorritori. Tre persone sono state estratte vive dalle macerie mentre è morto un bambino di quattro anni. Accertamenti in corso per chiarire le cause del crollo.

Torino, crolla una palazzina di due piani in strada Bramafame

Il crollo ha interessato una villetta di due piani. Sembra, in base alle prime ricostruzioni, che il crollo sia stato causato da un’esplosione, avvenuta forse per una fuga di gas.

A lanciare l’allarme è stato un uomo che lavora in una azienda situata a poca distanza dall’abitazione. L’uomo ha raccontato di aver udito un’esplosione e di aver visto una colonna di fumo. A quel punto ha contattato i soccorsi.

Sul posto sono intervenuti gli uomini della Usar (Urban Search and Rescue), le unità cinofile e il nucleo nbcr, incaricato di controllare eventuali fughe di gas. Presenti ovviamente anche i Vigili del Fuoco, la Polizia e gli uomini del 118.

Di seguito il tweet condiviso sul profilo dei Vigili del Fuoco.

Il bilancio: morto un bambino di quattro anni

Secondo le prime informazioni a disposizione, sono almeno 4 le persone coinvolte. Una avrebbe riportato ustioni su diverse parti del corpo. Tre persone sono state estratte vive dalle macerie. La quarta persona coinvolta nel crollo è un bimbo di 4 anni che si trovava nell’abitazione al momento dell’esplosione e del crollo. Purtroppo il bambino è stato trovato senza vita.

Il cane Ettore estratto vivo dalle macerie dopo 30 ore

A 30 ore di distanza dall’esplosione e dal crollo della palazzina, i Vigili del Fuoco hanno individuato e tratto in salvo il cane Ettore. Si tratta del cane di una delle famiglie che abitavano nella palazzina. Il cane, affidato alle cure dei veterinari, è in buone condizioni di salute.

Gli accertamenti

Avviati gli accertamenti per ricostruire le cause del crollo, che sarebbe stato causato da un’esplosione. L’ipotesi più probabile resta quella di una fuga di gas.

ultimo aggiornamento: 26-08-2021


La modella Jessica Leidolph sbranata da un leopardo sul set fotografico. È in gravi condizioni

Afghanistan, le ultime notizie. I Talebani: “Musica vietata”. Colpi di arma da fuoco contro aereo italiano