Francia, crolla ponte nella zona di Tolosa: morta una ragazza di quindici anni. Altre nove persone sono rimaste ferite, due sono gravi.

Tragedia in Francia, dove è crollato un ponte sospeso sul fiume Tarn, nella zona occidentale del Paese. Purtroppo le autorità hanno confermato che nell’incidente è morta una ragazza.

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

Francia, Tolosa: crolla ponte sul fiume Tarn

L’incidente è avvenuto nei pressi di Tolosa. Un ponte sul fiume Tarn è crollato al passaggio di un tir e di una macchina. Si ipotizza che a causare il cedimento della struttura possa essere stato il peso eccessivo, legato proprio al passaggio del camion. I mezzi in transito (un camion e due auto stando alle informazioni raccolte) sono caduti nel fiume.

Morta una ragazza di quindici anni. Nove persone sarebbero rimaste ferite, due sono gravi

Il bilancio, confermato anche dal Procuratore della Repubblica di Tolosa, è di un morto. La vittima è una ragazza di appena quindici anni rimasta coinvolta nel crollo del ponte. Sono nove invece le persone che sono rimaste ferite nell’incidente. Due sono ricoverate in ospedale in gravi condizioni.

Ambulanza barella
Ambulanza barella

Le cause del crollo del ponte: l’incidente sarebbe stato causato dal passaggio di un tir con un peso superiore a quello consentito

Resta da stabilire la responsabilità dell’accaduto. Stando a quanto riferito da diversi media, il ponte sarebbe crollato a causa del peso eccessivo. Il Tir, con un peso superiore a quello massimo consentito, avrebbe comunque imboccato la strada sospesa causandone il crollo. Non è chiaro se il limite di peso fosse regolarmente segnalato all’imbocco del ponte.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 19-11-2019


Rapimento Silvia Romano, la ragazza nelle mani di un gruppo islamista somalo?

Inghilterra, duello a tutto campo tra Johnson e Corbyn in vista delle elezioni del 12 dicembre