La partita Cuneo-Pro Piacenza è la vera sconfitta del calcio italiano. Ospiti in campo con otto giocatori e sconfitta per 20-0.

CUNEO – La vera sconfitta del calcio italiano si può identificare nella sfida di Lega Pro tra Cuneo e Pro Piacenza. La squadra ospite si è presentata in Piemonte con solo 8 giocatori e soprattutto senza allenatore per il mancato pagamento degli stipendi.

La sfida è stata a rischio fino all’ultimo perché un tesserato della squadra piacentina si era dimenticato la carta di identità a casa. Alla fine la sfida si è disputata grazie ad un massaggiatore che è entrato in campo. Il risultato finale per i padroni di casa è stato di 20-0. Una vera sconfitta per il calcio italiano.

Cuneo-Pro Piacenza, Gravina: “Sarà l’ultima farsa del calcio italiano”

La vicenda è stata commentata dal presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina: “Sarà l’ultima farsa – riporta Sky TG24quanto accaduto a Cuneo con la squadra del Pro Piacenza è un insulto allo sport e ai suoi principi fondanti. In questa situazione surreale, la FIGC aveva il dovere di far rispettare tutte le regole ed ha esercitato questo ruolo. La nostra responsabilità è quella di tutelare la passione dei tifosi, gli imprenditori sani e la credibilità dei nostri campionati: quella cui abbiamo assistito, nostro malgrado, sarà comunque l’ultima farsa“.

Duro anche il commento da parte del capitano del Cuneo, Fabiano Santacroce: “E poi ci sono domeniche dove ti ritrovi così, sul 13 a 0 nel primo tempo contro una squadra che gioca con 6 ragazzi di 17 anni e un dirigente come difensore centrale. Senza parole. Provo solo vergogna per chi ha reso possibile tutto ciò“.

Le Lega di Serie C è al lavoro per verificare come realmente siano danti i fatti ed è possibile che già nella giornata di domani potrebbe squalificare la Pro Piacenza.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/cuneocalcio1905/

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
calcio calcio news cuneo-pro piacenza Lega Pro

ultimo aggiornamento: 17-02-2019


Atalanta-Milan 1-3, prima gioia in campionato per Calhanoglu!

Serie A: D’Ambrosio-Nainggolan, l’Inter nel finale supera la Sampdoria