Il super-microscopio del Centro europeo per la luce di sincrotrone mostra i danni del Covid ai polmoni (e conferma le ipotesi di alcuni esperti).

Il super-microscopio del Centro europeo per la luce di sincrotrone ha permesso ai ricercatori di vedere da vicino i danni del Covid ai polmoni. E il risultato delle ricerca è stato pubblicato sulla rivista Nature Methods.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

I danni del Covid ai polmoni visti al microscopio

L’indagine condotta con il super-microscopio ha mostrato nel dettaglio quelli che sono i danni del Covid ai polmoni. I ricercatori hanno individuato dei danni al livello dei capillari. Il virus, sostengono i ricercatori che hanno preso parte al lavoro coordinato dall’University College di Londra, crea una sorta di rottura tra la rete attraverso la quale viene ossigenato il sangue e quella che alimenta il tessuto polmonare. Il Covid interviene su questo legame indebolendo le due reti sanguigne e quindi intaccando il funzionamento dei polmoni e dell’apparato respiratorio.

Coronavirus Covid
Coronavirus Covid

Le immagini confermano le ipotesi degli studiosi

Il risultato della ricerca di fatto conferma quello che alcuni studiosi avevano solo potuto ipotizzare a livello teorico. Il super-microscopio invece fornisce una prova concreta che va ad avvalorare la tesi avanzata nel corso degli ultimi mesi.

Il super-microscopio del Centro europeo per la luce di sincrotrone

Come detto, l’indagine è stata condotta avvalendosi del super-microscopio del Centro europeo per la luce di sincrotrone (Esrf). Lo strumento consente di procedere con una scansione in 3D degli organi umani e consente di procedere con uno zoom fino alla scala cellulare. Di fatto le immagini del super-microscopio sono immagini inedite ottenute grazie a raggi X 100 miliardi di volte più brillanti di quelli utilizzati per le radiografie.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

coronavirus

ultimo aggiornamento: 05-11-2021


L’indice Rt di nuovo sopra l’1, Regioni a rischio moderato. Torna lo spettro delle restrizioni

Speranza, “Lavoreremo per ampliare la platea dei destinatari della terza dose. Avanti con il Green Pass”