Ripresa dei contagi e campagna di vaccinazione: la conferenza stampa del ministro della Salute Roberto Speranza, del generale Figliuolo e del Professor Locatelli.

Il 5 novembre il ministro della Salute Roberto Speranza torna a fare il punto della situazione epidemiologica e della campagna di vaccinazione in una conferenza alla quale prendono parte anche il Commissario straordinario Figliuolo e il Professor Franco Locatelli, Coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico.

Di seguito il video della conferenza stampa sull’andamento della campagna di vaccinazione in Italia.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Speranza in conferenza stampa: “Dobbiamo insistere con il vaccino e dobbiamo continuare sulla strada dei comportamenti corretti”

L’allarme dell’Oms va considerato con la massima attenzione e ci spinge verso un nuovo impegno per quanto riguarda la campagna di vaccinazione“, ha dichiarato il Ministro della Salute Roberto Speranza facendo il punto della situazione. “Nel nostro Paese il numero dei contagi è in ripresa ma siamo uno dei Paesi che si trova nelle condizioni migliori. Questo per i buoni risultati raggiunti con la campagna di vaccinazione […]. Stiamo accelerando sulle terze dosi e pensiamo che questo sia il terreno sul quale concentrare il nostro sforzo nelle prossime settimane. La terza dose è fortemente raccomandata a tutte le persone con più di sessant’anni, ai fragili di ogni età e a coloro che hanno ricevuto il vaccino Johnson and Johnson. Lavoreremo nelle prossime settimane per ampliare la platea dei destinatari della terza dose“.

Dobbiamo continuare anche sulla strada dei comportamenti corretti: indossare le mascherine dove è obbligatorio e dove la distanza di un metro possa essere in discussione, il distanziamento, le norme igieniche come il lavaggio delle mani“.

In questo momento l’Italia è tutta bianca e il cambio di colore avviene sulle ospedalizzazioni. In questo momento nessuna Regione ha le condizioni per uscire dall’area bianca. Se il quadro dovesse complicarsi ulteriormente la situazione potrebbe cambiare e si applicherebbero le regole già vigenti”, ha dichiarato il ministro della Salute Roberto Speranza parlando dell’ipotesi delle nuove restrizioni.

Il Green Pass è uno strumento decisivo, rende più sicuri i posti dove è utilizzato. Questo è un punto decisivo della nostra strategia. Ha avuto anche un effetto incentivante sulla campagna di vaccinazione. L’intenzione del governo è continuare ad utilizzare questo strumento“, ha ribadito il ministro della Salute Roberto Speranza.

Se continueremo ad insistere nel terreno in cui siamo potremo superare le prossime settimane che sono le più difficili. Se insistiamo sulla campagna di vaccinazione e se acceleriamo sulle terze dosi potremo gestire al meglio anche i mesi che verranno”.

Roberto Speranza
Roberto Speranza

Figliuolo: “Siamo in grado di completare il ciclo primario e le terze dosi”

Il Commissario all’emergenza Figliuolo ha fatto il punto sulla campagna di vaccinazione e sulle dosi a disposizione.

Quasi l’86% dei cittadini ha ricevuto almeno una dose di vaccino contro il Covid. Per quanto riguarda le dosi, siamo in grado di completare il ciclo primario e le terze dosi. Le proiezioni ci dicono che siamo anche in grado di fare donazioni e avere una quantità di dosi sufficiente per far fronte a tutti gli impegni nazionali. Per quanto riguarda la terza dose, ho inviato una circolare rivolta alle Regioni e la risposta è già buona. Ci aspettiamo il picco di terze dosi fra dicembre e febbraio. Per la terza dose potrà esserci un ampliamento della platea, noi siamo pronti e prepariamo la macchina“.

Francesco Paolo Figliuolo
Francesco Paolo Figliuolo

Locatelli: “Terza dose sicura”

Ci troviamo di fronte ad uno scenario epidemiologico composito […], con il rischio di sviluppare patologia fatale è decisamente diverso tra chi è vaccinato e chi non è vaccinato. Fino ai 59 anni di età nessuno dei vaccinati è stato ricoverato in terapia intensiva“, ha ricordato il professor Locatelli. “Anche nel nostro Paese vi è un lavoro da continuare e da sviluppare. Se ci paragoniamo alla Germania, noi abbiamo quasi il 9% in più di vaccinati“.

La terza dose è sicura e conferisce ulteriore protezione perché stimola le cellule della memoria del sistema immunitario. Bisogna rimarcare l’approvazione negli Usa del vaccino di Pfizer ai bambini […]. Credo che dobbiamo continuare con due messaggi: incrementare la vaccinazione in chi non ha ricevuto il ciclo primario e sottolineare l’importanza della terza dose per over 60 e soggetti fragili“.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

coronavirus vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 05-11-2021


Covid, i danni ai polmoni visti al microscopio

Bonus Mobilità 2022: come funziona e come richiederlo