Dante Alighieri, la vita e le opere del sommo poeta

Dante Alighieri, la vita e le opere

Dante Alighieri, vanto e orgoglio della cultura italiana. Il riassunto della vita e le opere del sommo poeta, che ha fatto grande l’Italia con la Divina Commedia.

Dante Alighieri è stato un poeta, uno scrittore ma anche un politico italiano, famoso in tutto il mondo per la Divina Commedia, la grande opera che rappresenta un vanto per la cultura italiana.

La biografia di Dante Alighieri

Si ritiene per convenzione che Dante sia nato intorno al 1265. Purtroppo i documenti a disposizione non consentono una datazione precisa. Incrociando i testi possiamo collocare la nascita tra il 21 maggio e il 21 giugno, sotto il segno dei Gemelli.

Il nome di battesimo è quello di Durante, anche se presto tutti lo avrebbero conosciuto semplicemente come Dante. È figlio di Aleghiero o Alighiero di Bellincione, che di professione faceva il cambiavalute, e Bella degli Abati, morta quanto il piccolo Dante aveva appena cinque anni. Alighiero si sposò pochi anni dopo il decesso della donna e prese in moglie Lapa di Chiarissimo Cialuffi.

Il matrimonio: la moglie e i figli di Dante

All’età di dodici anni Dante è promesso sposo di Gemma Donati, sposata a vent’anni. Per i poeti del tempo è indicativo il fatto che il Sommo Poeta non abbia dedicato neanche una poesia alla moglie. Indice del fatto che non dovesse vivere un matrimonio propriamente felice. Dall’unione vennero alla luce i tre figli di Dante, Jacopo, Pietro e Antonia.

La politica

Dante combatte come cavaliere prendendo parte alle campagne militari dell’attivissima Firenze, in guerra con Arezzo e Pisa. Nel 1293 Dante fu escluso dalla vita politica. Con gli Ordinamenti di Giustizia di Giano Della Bella l’antica nobiltà veniva infatti esclusa dalla scena politica. gli Ordinamenti sarebbero stati sospesi due anni dopo, e il poeta ne avrebbe approfittato per tornare sulla scena politica. A tal fine, seguendo le norme, si iscrisse a una delle Arti. L’appartenenza a una di queste era necessaria per fare politica. Dante scelse quella dei Medici e Speziali.

Di cruciale importanza per la vita del poeta sarebbe stata la frattura all’interno del partito guelfo, che si sarebbe diviso tra guelfi neri, che sostenevano una politica conservatrice, in mano agli aristocratici, e i guelfi bianchi, che invece promuovevano una politica più moderna e popolare. Dante si sarebbe schierato con i secondi.

Eletto priore nel 1300, Dante ostacolò apertamente il papa Bonifacio VIII, visto e trattato come un nemico. Durante inoltre avrebbe firmato insieme con gli altri pretori della città l’ordine di esilio per otto guelfi neri e sette bianchi. Ne sarebbe conseguito un vero e proprio terremoto politico che avrebbe travolto anche il sommo poeta.

L’esilio

Mentre Dante si trovava a Roma come membro di una delegazione inviata da Bonifacio VIII, Carlo di Valois prese Firenze con un colpo di mano. La città fu consegnata a Cante Gabrielli, podestà di Firenze dal novembre 1301. Sarebbe iniziata una repressione degli elementi ostili al pontefice e Dante sarebbe stato condannato all’esilio.

Dopo diversi tentativi anche militare di tornare a Firenze, il poeta si trasferì alla corte di diverse famiglie della Romagna e poi in Lunigiana . La discesa dell’imperatore Arrigo VII in Italia avrebbe rappresentato l’ultima speranza, infranta, di Dante di fare ritorno a Firenze.

Negli ultimi anni Dante si recò a Verona su invito di Cangrande della Scala . L’ultimo trasferimento dell’esule lo avrebbe portato a Ravenna.

La morte

Dante morì a Ravenna nella notte tra il 13 e il 14 settembre 1321 a causa della malaria, contratta di ritorno da Venezia, dove svolgeva attività diplomatica per conto della corte di Ravenna.

Dante Alighieri
Dante Alighieri

Divina Commedia ma non solo: le opere di Dante Alighieri

Dante Alighieri è conosciuto in tutto il mondo per la Divina Commedia, opera che riassume la genialità del Sommo Poeta. Ma la produzione dell’autore è vasta e fatta di opere che meritano un’attenta lettura e un’altrettanto attenta riflessione.

Il Fiore e Detto d’Amore

Collocate tra il 1283 e il 1287, si tratta di due operette in volgare. I dubbi sulla paternità sono stati risolti solo nel Novecento.

Le Rime

Si tratta di una raccolta ordinata da editori moderni che hanno deciso di unire e ordinare le liriche di Dante, divise in due gruppi: le Rime Giovanili e quelle dell’esilio. La distinzione è di fatto tra un Dante giovane e un Dante maturo.

Vita Nova

La Vita Nova è una delle opere più importanti, si tratta secondo alcuni studiosi di un vero e proprio testo autobiografico. Al centro dell’opera c’è l’amore per Beatrice, la donna che caratterizza la vita e le opere del Sommo Poeta. Si tratta di un prosimetro, ossia un componimento in prosa e in versi

Convivio

L’opera ha una notevole rilevanza in quanto rappresenta il primo lavoro del poeta dopo l’esilio. È una sorta di manuale per le persone che decidono di dedicarsi alla vita pubblica pur senza aver fatto gli studi regolari.

De vulgari eloquentia

Insieme con il Convivio, scritto in volgare, Dante lavora anche De Vulgari Eloquentia, scritto in latino per raggiungere le élite del tempo, che il poeta voleva convincere dell’importanza e in un certo qual modo dell’eleganza del volgare.

De Monarchia

In occasione della venuta in Italia dell’Imperatore Enrico VII Dante compone il de Monarchia. È il testamento politico di Dante, che descrive il suo sogno legato alla costituzione di un Impero universale e autonomo

Commedia (o Divina Commedia)

La Commedia è senza ombra di dubbio una delle opere più famose al mondo. Fu Boccaccio a completare il titolo inserendo l’aggettivo Divina e dando vita al nome che in tutto il mondo è conosciuto ed apprezzato.

Nel grane libro, vanto della cultura italiana, c’è tutto Dante e c’è tutta la genialità del Sommo Poeta, che in stile comico parla di politica, di Storia, di religione, di valori morali e civili.

Le altro opere

Chiudono il quadro delle opere di Dante Le Epistole e l’Epistola XIII a Cangrande della Scala, le Egloghe e La Quaestio de aqua et terra.

ultimo aggiornamento: 17-01-2020

X