Come chiudere un programma che non risponde in Windows 10

Come chiudere un programma che non risponde in Windows 10

Una applicazione si blocca o smette di rispondere? Ecco tutti i modi per chiudere un programma in Windows 10 e forzarne l’interruzione.

Prima o poi succede a chiunque usi un computer: un programma si blocca o smette di rispondere come dovrebbe, e non c’è modo di rimetterlo in funzione. In questo caso ci può essere utile conoscere tutti i modi alternativi per chiudere un programma, diversi dal semplice premere sulla X in alto a destra.

Ecco come chiudere un programma che non risponde

Prima di tutto una considerazione: questi sistemi funzionano sempre, anche per le applicazioni che funzionano normalmente. Fortunatamente di solito non è necessario, ma se li troviamo pratici li possiamo usare comunque. Ecco tutte le cose da provare, a partire da quelle più semplici.

Usiamo le funzioni di chiusura del programma

Molto semplicemente, usiamo la “X” in alto a destra di Windows, ma verifichiamo anche se il programma non presenta un proprio menu “chiudi”, “esci” o qualcosa di simile. Alcuni programmi, in particolare quelli un po’ datati, prevedono questa possibilità, e di solito risponde meglio del sistema di chiusura predefinito di Windows.

Proviamo a chiudere il programma dalla barra delle applicazioni

Un altro modo per provare a chiudere un programma è quello di usare il menu start, in due modi. Il primo, più semplice, richiede solo di passare con il mouse sopra l’icona del programma, eventualmente scegliere la finestra che vogliamo chiudere, poi premere la X rossa.

Chiudere un programma barra applicazioni

In alternativa, facciamo click con il tasto destro e scegliamo Chiudi tutte le finestre.

Chiudere un programma chiudi tutte le finestre

Chiudiamo un programma con la combinazione di tasti ALT + F4

La combinazione di tasti ALT + F4 viene utilizzata da sempre per chiudere i programmi. Funziona sulla finestra attiva, cioè su quella in evidenza. Vale la pena di provarla perché, come tutte le scorciatoie “salta” l’interfaccia grafica, quindi potrebbe evitare eventuali problemi che provengono da questa.

Se i metodi predefiniti falliscono, possiamo provare con l’uscita forzata di Windows

I tre metodi citati sopra sono quelli più “semplici” che ci mette a disposizione il sistema operativo. Ma se falliscono, possiamo iniziare a lavorare con quelli un po’ più tecnici.

Chiudiamo un programma usando Gestione Attività

Come prima cosa, apriamo gestione attività. Nella finestra che si apre identifichiamo il programma che ci da problemi. In alcuni casi potremmo trovare indicazioni come Non risponde o Bloccato, ma in ogni caso quello che dobbiamo fare è fare click con il tasto destro sulla riga corrispondente al programma che ci da problemi e scegliere termina attività.

Chiudere un programma task manager

Chiudiamo un programma usando il prompt dei comandi

Fra tutti i sistemi questo è decisamente quello più definitivo, e anche quello che richiede più attenzione. Quello che ci serve è un prompt dei comandi con privilegi amministrativi. Tutto quello che dobbiamo fare è usare il comando taskkill, in questo modo:

taskkill /im applicazione.exe

dove, ad “applicazione.exe” corrisponde il nome del processo del programma che vogliamo chiudere, per esempio

taskkill /im chrome.exe
Chiusura forzata programma taskkill

Se non sappiamo il nome del processo, non c’è problema. Ci basta aprire nuovamente gestione attività, fare click sulla barra dell’intestazione con il tasto destro e attivare la spunta in corrispondenza di Nome processo, appunto.

Chiudere un programma identificare nome processo

Nella vista di Gestione attività si aggiungerà una colonna in cui possiamo visualizzare il nome dell’eseguibile che vogliamo chiudere.

Fonte foto copertina: https://stocksnap.io/photo/MLZIHL9GLY

ultimo aggiornamento: 17-01-2020

X