C’è grande attesa per conoscere la nuova Ferrari. La monoposto sarà presentata a febbraio 2022.

ROMA – E’ febbraio il mese scelto per conoscere la nuova Ferrari. Mattia Binotto ha confermato che la data dovrebbe essere una tra il 16 e il 18 febbraio, ma per il giorno preciso ci vorrà ancora qualche settimana. Come spesso accade, la monoposto sarà svelata in prossimità dei test di Barcellona, quattro giorni che consentiranno a tutti di scoprire le potenzialità della vettura.

I dubbi, naturalmente, sono diversi e bisognerà aspettare ancora del tempo per capire quali sono gli obiettivi della Ferrari il prossimo anno. La speranza è quella di poter ritornare a lottare per la vittoria, ma su questo i dubbi sono diversi.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La Ferrari guarda con fiducia al 2022

C’è sicuramente fiducia in casa Ferrari. Il 2021 è stato, in parte positivo, ma l’assenza di vittorie ha confermato la necessità di un cambio di passo anche per consentire ai piloti di continuare la propria avvenuta a Maranello. Quindi, come detto, bisognerà aspettare ancora qualche settimana.

I test invernali potrebbero dare delle indicazioni importanti, ma molto probabilmente bisognerà aspettare ancora qualche settimana visto che toccherà alla pista svelare le reali potenzialità di una vettura.

Ferrari
Ferrari

La scuderia di Maranello in lotta per il Mondiale?

Difficile, al momento, ipotizzare una Ferrari in lotta per il Mondiale. La speranza è sicuramente quella di poter ritornare alla vittoria, ma per il titolo iridato forse il cammino è ancora lungo e ricco di ostacoli. Ma, come detto, la parola finale spetterà alla pista e non si può escludere nulla visto che si darà spazio a nuove regole che potrebbero completamente cambiare le gerarchie.

Ma per avere la certezza bisognerà aspettare l’inizio del Mondiale e sicuramente l’obiettivo della Rossa è quello di poter provare a tentare l’assalto al titolo.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 22-12-2021


F1, Mick Schumacher sarà pilota di riserva della Ferrari nel 2022

Binotto: “Vogliamo lottare per pole e vittorie. Sainz? Presto discuteremo del rinnovo”