I dati Istat sulle chiamate al numero antiviolenza: ecco le cifre

Istat, aumentate le chiamate al numero antiviolenza

I dati Istat sulle chiamate al numero antiviolenza: registrato un incremento rispetto al 2019.

ROMA – I dati Istat hanno confermato un leggero incremento sulle chiamate al numero antiviolenza anche se questo aumento non è necessariamente attribuibile a maggiori aggressioni. Parte del 73% in più registrato rispetto al 2019 potrebbe essere dovuto alle campagne di sensibilizzazione che hanno fatto sentire le donne meno sole in questo periodo di lockdown.

Le cifre più preoccupanti sono quelle che riguardano le vittime che hanno chiesto aiuto più della metà in confronto dello scorso anno. Per dare una lettura adeguata, però, bisognerà guardare un periodo molto più lungo e per questo si dovrà attendere qualche settimana per avere dei dati più precisi.

I dati Istat

Secondo quanto precisato dall’Istat, le chiamate motivate da una richiesta di aiuto sono state più di 1.500 ma sono arrivate anche telefonate per avere informazioni sul servizio (28,3%) o per manifestare altre situazioni di disagio diverse dalla violenza (17,1%).

Per quanto riguarda gli orari, invece, la maggior parte dei casi sono stati registrati tra le 9 e le 17 con una percentuale del 60%. Quelle arrivate la mattina presto o la notte hanno raggiunto il 17,5%. Il 45,3% delle vittime ha paura della propria incolumità mentre il 72,8% non denuncia il reato subito.

Per quanto riguarda i casi di violenza quasi tutte si consumano nelle mura domestiche (93,4%) mentre il 64,1% sono casi di violenza assistita.

Istat
Fonte foto: https://www.facebook.com/IstatCensimentiGiornoDopoGiorno

Gli altri numeri

L’Istat ha anche certificato come le denunce dei maltrattamenti di famiglia sono diminuite del 43,6%. In calo anche gli omicidi di donne (33,5%) con un crollo dei numeri delle denunce per donne uccise dal proprio partner (83,3%).

Si tratta, comunque, di numeri parziali che dovranno essere confermati nelle prossime settimane visto che l’Istat preferisce valutare questi dati ad ampio raggio e non in periodo molto breve.

Scarica QUI il testo del Decreto Cura Italia per conoscere le norme a sostegno delle famiglie e delle imprese.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/IstatCensimentiGiornoDopoGiorno

ultimo aggiornamento: 13-05-2020

X