Istat, +0,9 per cento della produzione industriale a maggio

La produzione industriale, secondo l’Istat, a maggio ha fatto segnare un +0,9% rispetto ad aprile. Percentuale in calo in termini annuali.

ROMA – Nuovo rapporto dell’Istat per quanto riguarda la produzione industriale. Nel mese di maggio l’indice destagionalizzato ha registrato un +0,9% rispetto ad aprile anche se si tratta di un solo dato positivo. Segna una percentuale negativa, infatti, il rapporto in termini annuali (-0,7%) e anche quello in termini trimestrali con un -0,1% rispetto a quello precedenti.

L’Istituto ha precisato come l’aumento mensile è dovuto ai beni strumentali e a quelli di consumo e intermedi. Rispetto a maggio 2018 numeri positive le hanno registrate le industrie alimentari, bevande e tabacco mentre le flessioni si hanno avute nel settore tessile, abbigliamento, pelli e accessori.

Istat
Fonte foto: https://www.facebook.com/IstatCensimentiGiornoDopoGiorno

Istat, peggiorano le vendite

Se l’industria ha fatto registrare un minimo di segnali positive, l’Istat segna un crollo totale del commercio. Le vendite, infatti, nel mese di maggio hanno segnato un -0,7% rispetto ad aprile ma il dato peggiora se si pensa in termini annuali con un -1,8% rispetto a maggio dello scorso anno.

Questo calo ha provocato anche una diminuzione nella grande distribuzione (-0,4%) sia per le piccole imprese (-3,6%). In controtendenza, invece, il settore elettronico che ha registrato un +10,6%. Le vendite dei beni non alimentari hanno registrato numeri negativi se si esclude l’informatica, le telecomunicazioni, la telefonia, elettrodomestici, radio e televisioni. Le flessioni più forti sono state registrate per abbigliamento, calzature e articoli in cuoio e di viaggi.

L’economia italiana continua a segnare dati negativi anche se il Governo spera in una crescita maggiore nel secondo semestre. Le sensazioni non sono positive anche se in più di un’occasione gli esponenti dell’esecutivo italiano hanno rassicurato sulla solidità dei conti italiani e soprattutto su una ripresa sia dal punto di vista lavorativo che economico del nostro Paese sempre più in crisi.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/IstatCensimentiGiornoDopoGiorno

ultimo aggiornamento: 11-07-2019

X