Dati Ocse sul reddito delle famiglie: numeri in crescita

Economia, cresce il reddito delle famiglie nell’Eurozona. In Italia +0,5 per cento

I dati dell’Ocse sul reddito delle famiglie. Andamento positivo nell’Eurozona. In rialzo anche l’Italia che registra un +0,5%.

ROMA – I dati Ocse sul reddito delle famiglie segnano un rialzo in tutta l’Eurozona. Un andamento positivo che coinvolge anche l’Italia. Il nostro Paese, però, registra solamente un +0,5%, percentuale inferiore alla media dell’organizzazione parigina (+0,6%) e di Eurolandia (+0,7%). Dati che confermano un piccolo rialzo dell’economia europea ma sicuramente la strada è molto lunga perché diversi Paesi continuano ad essere a forte rischio recessione.

Italia al di sotto delle medie europee

Una crescita, quella dell’Italia, che continua ad essere al di sotto delle medie europee. Il nostro Paese ha fatto registrare un +0,5% rispetto al +0,6% dell’Ocse e il +0,7% di Eurolandia. Secondo questi dati dell’organizzazione parigina, l’unico reddito delle famiglie a crescere meno dell’Italia è il Regno Unito (+0,3%). Il Paese ha segnato, però, un dato migliore nel cumulato degli ultimi 8 trimestri. Bene, invece Germania (+0,6%) e Francia (+0,8%). Crescita maggiore per Stati Uniti e Canada (+0,9%).

Ocse
fonte foto https://www.facebook.com/theOECD/

Attesa per i prossimi dati sul PIL

Resta grande attesa per i prossimi dati sul PIL italiano e non solo. La crisi – secondo quanto riferito negli ultimi giorni – non ha solamente colpito il nostro Paese ma anche la Germania. La Banca Centrale, infatti, nei giorni scorsi ha lanciato un allarme recessione. Bruxelles e tutte le agenzie di rating nei prossimi giorni dovrebbero pubblicare ulteriori aggiornamenti sulla crescita.

Molta curiosità per conoscere i numeri italiani. La crisi di Governo potrebbe portare un ulteriore taglio della stima ma la situazione è in continua evoluzione quindi a breve ci potrebbero essere cambiamenti importanti. Un’alleanza tra M5s-PD con visione europea, infatti, dovrebbe cambiare completamente la visione delle agenzie di rating sull’Italia. La conferma è arrivata direttamente dallo spread che proprio il giorno dopo la caduta del Governo ha registrato una discesa rispetto ai numeri precedenti.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/theOECD/

ultimo aggiornamento: 22-08-2019

X