Vaccino Covid, la decisione dell’Ema si AstraZeneca. La nuova valutazione dopo lo stop in via precauzionale alla somministrazione delle dosi.

Dopo lo stop in via precauzionale alla somministrazione del vaccino di AstraZeneca contro il Covid è arrivata la tanto attesa decisione dell’Ema, che si è espressa dopo aver valutato gli eventi avversi gravi segnalati nelle ultime settimane in seguito alla somministrazione del vaccino.

Il giudizio dell’Ema su AstraZeneca: la conferenza stampa. “Vaccino sicuro ed efficace”

L’Ema considera il vaccino AstraZeneca sicuro ed efficace e che i benefici superano i rischi potenzialmente legati alla somministrazione del vaccino stesso.

“I benefici sono superiori ai rischi. Il vaccino non è legato a rischio trombosi“, ha dichiarato la Direttrice Emer Cooke commentando i risultati delle analisi dell’Agenzia sul vaccino.

Nessun legame con i casi di trombosi

Stando ai risultati dell’indagine condotta dall’Ema, non emerge nessun collegamento tra i casi di trombosi e la somministrazione del vaccino. Come riferito dall’Agenzia europea, AstraZeneca risulta affidabile, efficace e sicuro.

Riprende la vaccinazione

L’Ema quindi ribadisce il proprio via libera alla ripresa della somministrazione del vaccino. Una buona notizia per tutti i Paesi che avevano deciso di interrompere la vaccinazione con AstraZeneca.

L’Italia è pronta a riattivare la macchina delle vaccinazioni per tornare a pieno regime nel minor tempo possibile. L’idea al vaglio del governo è quella di recuperare i giorni persi procedendo con turni straordinari anche nel fine settimana.

Lo stop per i casi di trombosi cerebrale

Lo stop alla somministrazione delle dosi di AstraZeneca era stato suggerito dalla Germania dopo sette casi di trombosi cerebrali. Casi registrati a distanza ravvicinata dalla somministrazione del vaccino. I dati, hanno prontamente specificato le autorità sanitarie tedesche, hanno suggerito di procedere con la massima prudenza. Questo perché si tratta di casi solitamente rari.

TAG:
coronavirus primo piano vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 18-03-2021


Rigoli ricoverato in cardiologia dopo un malore. È il braccio destro di Zaia nella lotta al Covid

Nuovo Cts, Gerli rinuncia all’incarico dopo le polemiche