Cosa prevede il decreto Ristori 5 e quando dovrebbe essere approvato.

Nonostante la crisi politica il governo continua a lavorare per la messa a punto e l’approvazione del decreto Ristori 5, il nuovo pacchetto di aiuto per i lavoratori e le famiglie colpiti dalla crisi economica e dalle misure restrittive disposte con il dpcm di gennaio.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Decreto Ristori 5, la Cassa Covid e il blocco dei licenziamenti

Con il nuovo decreto Ristori dovrebbe essere confermata la proroga della cassa Covid e la proroga del blocco dei licenziamenti almeno per determinate categorie di lavoratori.

Le partite Iva

Per quanto riguarda le partite Iva dovrebbero essere stanziati 1,5 miliardi per la decontribuzione.

Il decreto Ristori 5 e un nuovo intervento sulla Naspi

Inoltre il decreto Ristori 5 dovrebbe intervenire anche sulla Naspi, ma sull’argomento sarebbero ancora in corso le discussioni del caso. Come di consueto il nodo principale è quello economico, con il Mef che dovrà far quadrare i conti a fronte delle tante proposte sul tavolo.

Il Reddito di Cittadinanza

Si dovrebbe inoltre procedere inoltre con il rifinanziamento del Reddito di cittadinanza. Alla misura-bandiera del Movimento 5 Stelle dovrebbe essere destinato un miliardo circa.

euro
euro

I ristori per le attività commerciali

Ovviamente il nuovo decreto Ristori prevede un sostegno per i lavoratori colpiti dalle restrizioni. Il sostegno economico dovrebbe essere assegnato in base ai codici Ateco. I ristori dovrebbero essere riconosciuti alle attività e ai lavoratori con una perdita del 33% a causa del Covid.

Il fisco

Si procederà anche con un nuovo intervento sulle cartelle esattoriali e sulle scadenze fiscali. In programma, o almeno al vaglio, c’è la quarta rottamazione delle cartelle.

Il sistema sanitario

Con il nuovo provvedimento dovrebbero essere stanziati 3 miliardi circa per il sistema sanitario, che deve fare i conti anche con la campagna di vaccinazione più ingente che si sia mai vista nel nostro Paese.

Le altre misure

Ulteriori fondi dovrebbero essere stanziati per la scuola e il trasporto pubblico locale.

Quando sarà approvato il decreto Ristori 5

Lo scostamento di bilancio ha rappresentato il primo passo di fondamentale importanza per procedere con l’approvazione del decreto Ristori, che il governo spera di ottenere tra la fine di gennaio e l’inizio di marzo nella speranza che la crisi politica non rallenti i lavori.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 21-01-2021


Stellantis, Tavares conferma il ruolo centrale dell’Italia

Borse 21 gennaio, mercati europei in calo