Il leader M5s, Luigi Di Maio, è pronto a denunciare alla Procura della Repubblica Silvio Berlusconi. Possibile compravendita dei parlamentari.

ROMA – Il rapporto tra M5s e Forza Italia è sempre più ai ferri corti. Come dichiarato negli ultimi giorni dallo stesso Luigi Di Maio, il partito pentastellato è pronto a presentare un esposto alla Procura della Repubblica contro Silvio Berlusconi.

Secondo i grillini il Cavaliere avrebbe iniziato una compravendita di politici della maggioranza per fare cadere il Governo. Il ministro del Lavoro ha parlato di prove raccolte con le registrazioni – fatte da alcuni parlamentari – che a breve saranno portate ai giudici. Nei prossimi giorni la situazione dovrebbe essere chiarita con Luigi Di Maio pronto a raccontare i dettagli alla stampa.

SILVIO BERLUSCONI
SILVIO BERLUSCONI

M5s, Luigi Di Maio sfida Berlusconi: abbiamo delle prove contro di lui

Nelle ultime interviste Luigi Di Maio ha confermato questa indagine per smascherare una presunta compravendita di politici da parte di Silvio Berlusconi. Alcuni parlamentari avrebbero fatto da esca, registrando il tentativo da parte di Forza Italia di fare venire meno la maggioranza. In questo senso ancora non ci sono prove ufficiali ma il ministro si è detto pronto a breve ad entrare nei dettagli della vicenda.

Il Cavaliere da tempo si dice pronto a formare una maggioranza con Fratelli d’Italia e Lega. Secondo il M5s il piano per salire a Palazzo Chigi passa proprio da questa compravendita per fare cadere il Governo. Se fosse confermata, al momento si tratterebbe di una strategia che non ha portato risultati. La maggioranza giallo-verde ha ribadito in più occasioni di essere unita anche se gli ultimi problemi con la manovra mettono un po’ in bilico il Contratto. Le prossime settimane saranno fondamentali in tutti i sensi, con Di Maio pronto a denunciare alla Procura della Repubblica, Silvio Berlusconi.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
luigi di maio m5s politica Silvio Berlusconi

ultimo aggiornamento: 23-12-2018


Manovra, il Senato conferma la fiducia. Il PD: ricorso alla Corte Costituzionale

Napolitano dalla parte della Bonino contro governo: hanno umiliato la democrazia