Il segretario della Cgil Landini sull’emergenza coronavirus: “Cambiamo il modello sviluppo”.

ROMA – “Cambiare il modello sviluppo per uscire dall’emergenza coronavirus“, è questo l’invito di Maurizio Landini. Il segretario della Cgil in un’intervista alla piattaforma digitale del sindacato ha chiesto un cambio di passo per riformare il mondo dei lavoratori.

Serve un nuovo modello sviluppo – ha affermato l’ex numero uno della Fiom – con al centro più intervento pubblico e più diritti fondamentali come salute, scuola e qualità del lavoro. In questo periodo credo che il contributo del mondo del lavoro sia stato decisivo. Senza il servizio delle persone della sanità, dei servizi essenziali, dell’agricoltura e della logistica non penso che avremmo potuto affrontare questa situazione“.

L’invito di Landini alle imprese: “Bisogna ricostruire insieme”

Nell’intervento Landini si è augurato una collaborazione tra tutti gli attori del mondo industriale. “Anche le imprese – ha ribadito il segretario della Cgil – devono cambiare e se non ricostruiscono insieme a noi rischiano di proseguire su una linea fallimentare“.

E sui contratti ha aggiunto: “In questo momento dobbiamo rafforzare quelli nazionali e non indebolirli. Una misura che serve non solo per tutelare il salario dei lavorati ma anche per affrontare i processi di cambiamento in atto, coinvolgendo i lavoratori e il sindacato sulle scelte strategiche“.

Maurizio Landini
fonte foto https://www.facebook.com/CGILsindacato/

Landini: “Serve un nuovo Statuto del lavoratori”

Nella parte conclusiva del video il segretario Landini ha rilanciato la necessità di “un nuovo Statuto per garantire a tutte le persone che lavorano gli stessi diritti e le stesse tutele per mettere fine alla competizione tra i dipendenti che per vivere hanno bisogno di lavorare. Una legge che deve prescindere dal rapporto di lavoro che è stato firmato al momento dell’assunzione“.

E il discorso con il Governo potrebbe iniziare nelle prossime settimane quando la maggioranza inizierà a lavorare per la terza fase di questa emergenza.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/CGILsindacato/


Gualtieri, “Nel decreto misure importanti a sostegno delle aziende”. Bellanova, ‘Regolarizzare gli irregolari’

Coronavirus, Patuanelli: “La riduzione della produzione è di oltre il 50 per cento”