Francesco Caltagirone si è dimesso dal Cda di Generali. La decisione è stata comunicata dall’imprenditore con una lettera.

ROMA – Francesco Caltagirone si è dimesso dal Cda di Generali. In una lettera inviata dallo stesso dirigente, l’imprenditore romano ha deciso lasciato le cariche di consigliere e vicepresidente dell’azienda e nelle prossime settimane ci potrebbero essere importanti novità in questa vicenda.

Non sono da escludere altri cambi ai vertici delle Assicurazioni Generali, ma bisognerà prima capire gli effetti di questo passo indietro deciso da Caltagirone.

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

La lettera di Francesco Caltagirone

Nella lettera inviata a Generali, riportata da La Repubblica, l’imprenditore romano ha accusato il cda di “averlo palesemente osteggiato e impedito di dare il proprio contributo critico e ad assicurare un controllo adeguato sulla gestione […]“.

Inoltre lo stesso manager ha sottolineato come “i riferimenti sono alla presentazione e approvazione del piano strategico; alla procedura per la presentazione di una lista da parte del Consiglio, alle modalità di applicazione della normativa sulle informazioni privilegiate; all’informativa sui rapporti della normativa sulle informazioni privilegiate; all’informativa sui rapporti con i media e con i soci significativi, ancorché titolari di partecipazioni inferiori alle soglie di rilevanza“.

Borsa Milano
Borsa Milano

Il presidente di Generali ha respinto le accuse

Le accuse sono state respinte dal presidente di Generali. “Esprimo vivo rammarico a sorpresa per la decisione presa dal cavaliere Caltagirone – ha precisato Gabriele Galateri di Genola subito dopo la lettera di dimissioni – le motivazioni precisate non possono che essere categoricamente respinte visto che come società abbiamo sempre condotto la nostra attività secondo i criteri di assoluta trasparenza e rigorosa correttezza, anche relativamente ai lavori per la presentazione di una lista per il rinnovo del consiglio, di cui ha costantemente informato le autorità di vigilanza. A questi principi ci si è attenuti nei rapporti con tutti i consiglieri, senza eccezione e in ogni occasione“.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 13-01-2022


Covid, la Corte Suprema Usa boccia l’obbligo vaccino nelle grandi aziende

Chi è senza Green Pass rischia di perdere il Reddito di Cittadinanza