In una diretta Facebook Salvini chiede la chiusura di tutte le attività: “Non ci sono mezze misure, siamo in guerra”.

ROMA – Nuova diretta Facebook da parte di Matteo Salvini che è ritornato sulle misure decise dal Governo Conte nell’ultimo dpcm. “Sono bollettini di guerra quelli della Protezione Civile – ha attaccato il leader della Lega – e in questo periodo non ci possono essere mezze misure. Entro pochi giorni arriveremo a quota mille morti. Non ci possono essere italiani di Serie B che sono costretti ad andare al lavoro. Bisogna chiudere tutto e farlo adesso“.

Salvini sull’aumento del deficit

L’ex ministro dell’Interno è ritornato anche sulla questione economica: “I 25 miliardi stabiliti dal Governo sono un primo passo e questo è dovuto alle nostre rotture di scatole positive. Mi dicevano che tiravo numeri al lotto, ma sono sicuro che si arriverà ai 30 miliardi. Si tratta di una cifra iniziale che non basterà in futuro. L’importante è che questo denaro possa entrare nelle tasche degli italiani, degli autonomi. Occorre liquidità e un accordo con le banche con una moratoria sui prestiti e sui mutui“.

Presto – ha aggiunto Salvini – faremo altre proposte per affrontare e superare questo problema. Quello fatto fino ad ora non basta e se occorre chiudere si chiude tranne farmacie e alimentari. Agli artigiani chiediamo la reperibilità“.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial/

“Nessuna differenza tra Nord e Sud”

Salvini ha voluto ricordare a tutti che non si tratta di una sfida tra Nord e Sud: “Quello che stiamo facendo è per tutti perché il problema riguarda l’Italia e non solo Milano, il Veneto o Torino. Se il virus arriva con forza in Campania, Calabria, Puglia, Sicilia, Basilicata o Molise c’è da farsi il segno della croce. Lì non ci sono gli stessi numeri della sanità Lombarda o Veneta. Ma non si può sperare che la Vergine Maria guardi giù questo povero, piccolo, grande Paese“.

+++++ #CHIUDERETUTTO PRIMA CHE SIA TARDI! +++++

Il diritto alla Vita e alla Salute prima di tutto.Gli Italiani chiedono verità e coraggio, regole certe e garanzie economiche: non possono esserci lavoratori o imprenditori dimenticati, come se fossero cittadini di Serie B.Noi ci siamo, GRAZIE a chi lotta.#CHIUDERETUTTO

Pubblicato da Matteo Salvini su Giovedì 12 marzo 2020

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus

fonte foto copertina https://www.facebook.com/salviniofficial/

ultimo aggiornamento: 12-03-2020


Coronavirus pandemia globale, Di Maio: “Cambia tutto”

Coronavirus, dal Defender Europe 20 al rinvio delle Olimpiadi: le mosse degli Usa