Il discorso della Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen in occasione dei venti anni dell’euro. “Il mercato unico è fiorito in questi anni come mai prima”.

La nostra moneta comune, l’euro, crea ponti tra gli europei e apre le porte al mondo”, ha dichiarato Ursula von der Leyen in occasione del suo discorso per il ventennale della moneta unica.

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

Venti anni dell’euro, il discorso della presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen

Forse ricordate anche questa sensazione quando abbiamo tenuto in mano le banconote in euro per la prima volta. Ho visto un ponte e una porta. Entrambi simboli per la nostra Unione. L’euro costruisce ponti di collaborazione e di concorrenza leale nel nostro mercato unico, un mercato che è fiorito in questi venti anni come mai prima“, prosegue la Presidente della Commissione europea parlando del successo dell’euro, della sua espansione e delle opportunità che l’adozione della moneta unica ha creato in questi anni in ambito economico ma non solo. Sicuramente la moneta unica ha agevolato il commercio, ma l’euro ha semplificato anche gli spostamenti.

Ursula von der Leyen
Ursula von der Leyen

“Siamo il principale operatore nel commercio mondiale e quasi la metà di questo commercio avviene in euro”

L’Euro apre le porte al mondo. Siamo il principale operatore nel commercio mondiale e quasi la metà di questo commercio avviene in euro“, ha aggiunto la presidente della Commissione Ue. “La stabilità dell’euro è apprezzata in tutto il mondo. La nostra moneta comune è un vero simbolo della forza dell’Europa. L’euro riflette anche i nostri valori“, ha aggiunto la presidente della Commissione Ue.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 01-01-2022


Arriva l’offerta di Iervolino, la Salernitana è salva. Fondo svizzero presenta esposto

Morto Francesco Forte, economista e politico. Fu tre volte ministro