Dissequestrato il lotto di vaccini AstraZeneca sequestrato dopo la morte di un militare a Catania. Le dosi saranno distribuite e somministrate.

È stato dissequestrato il lotto di vaccini AstraZeneca che era stato sequestrato dopo il caso del militare morto a Catania in seguito alla somministrazione del vaccino. Le dosi sono state riconsegnate e saranno regolarmente a disposizione per il proseguimento della campagna di vaccinazione.

Vaccini
Vaccini

Dissequestrato lotto di vaccini AstraZeneca sequestrato dopo la morte di un militare a Catania

Il lotto in questione è quello ABV 2856 di AstraZeneca, sequestrato lo scorso mese di marzo dopo la morte di un sottufficiale della Marina che era in servizio presso la base navale di Augusta. Il militare era morto a distanza ravvicinata dalla somministrazione del vaccino. E la dose che gli era stata somministrata apparteneva proprio al lotto in questione.

Il caso di cronaca aveva fatto scalpore perché avvenuto nelle settimane nelle quali AstraZeneca era al centro delle polemiche per i casi di trombosi e gli eventi avversi gravi a distanza di poco tempo dalla somministrazione del vaccino.

Gli accertamenti e le analisi di laboratorio hanno confermato che le dosi in questione rispettano gli standard di sicurezza. Non sono state registrate anomalie, quindi saranno regolarmente somministrate alla popolazione nel corso della campagna di vaccinazione.

Vaccino Covid AstraZeneca
Vaccino Covid AstraZeneca

I vaccini sono in regola. Saranno distribuiti presso i centri vaccinali e regolarmente somministrati

Alla luce degli accertamenti condotti, le dosi sequestrate sono risultate a norma, quindi il lotto è stato dissequestrato. Le fiale sono state riconsegnate e saranno distribuite nei centri vaccinali, dove i vaccini in questione saranno regolarmente somministrati. Al termine delle analisi condotte, i vaccini del lotto sequestrato sono risultati in regola e conformi agli standard qualitativi.

TAG:
vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 26-05-2021


Cassazione, definitiva la condanna per Gabriele Paolini: il ‘disturbatore’ della tv dovrà scontare 5 anni

È morto Tarcisio Burgnich, protagonista della Grande Inter di Herrera