Dl Crescita, assunzioni più facili negli enti locali

Dl Crescita, assunzioni più facili negli enti locali

Con il Dl Crescita le assunzioni diventano più facili negli enti locali. Numero assunzioni non vincolato a quello dei pensionamenti.

ROMA – Le assunzioni si preparano a diventare più facili negli enti locali con il decreto crescita. Il testo – approvato con ‘riserva’ dal Consiglio dei ministri – non prevede più il vincolo che lega entrate e uscite. Comuni e Regioni possono prendere personale rispettando un ‘valore soglia‘ che sarà stabilito più in là e non quindi in base a quanti dipendenti vanno in pensione.

Una riforma fortemente voluta da parte della maggioranza giallo-verde che permette di eliminare la regola del ‘turnover‘ e dare maggiore possibilità di lavoro ai giovani e non solo. Il decreto crescita dovrebbe entrare in vigore nelle prossime settimane. Da capire se questo ‘valore soglia’ verrà inserito in uno degli emendamenti per accelerare i tempi oppure – come riporta l’ANSA – in un ulteriore decreto ad hoc ma bisognerà aspettare ancora un po’ di tempo.

Giuseppe Conte Matteo Salvini Luigi Di Maio
Roma 05/06/2018 – Senato della Repubblica voto di fiducia al nuovo Governo / foto Samantha Zucchi/Insidefoto/Image nella foto: Giuseppe Conte-Luigi Di Maio-Matteo Salvini

Dl Crescita, va in pensione la regola del ‘turnover’

Con il nuovo ‘valore soglia’ il governo ha come primo obiettivo quello di liberare e potenziare le capacità di assunzioni delle amministrazioni sul territorio. Una decisione che permetterà quindi di cancellare definitivamente la regola del ‘turnover‘ e il vincolo tra assunzioni e licenziamenti.

Nelle prossime settimane sarà emanato un decreto apposito per spiegare meglio il funzionamento di questa novità. Secondo le prime indiscrezioni il MEF sarà chiamato a stabilire delle percentuali con le quali si dovrà rapportarsi per definire il budget a disposizione di tutti i Comuni e Regioni che vogliono aumentare il proprio personale. Queste cifre dovranno tenere conto dei livelli demografici e quindi della popolazione residente in quella zona.

Una riforma che potrebbe permettere a molte persone di trovare un posto di lavoro nei prossimi mesi visto l’eliminazione del vincolo tra assunzioni e pensionamenti.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/Cameradeideputati

ultimo aggiornamento: 07-04-2019

X