Stefano Domenicali nuovo CEO della Formula 1, è ufficiale.

Stefano Domenicali nuovo Ceo della Formula 1, arriva la conferma ufficiale.

Nel mondo della Formula 1 ormai da settimane il nome caldo era quello di Stefano Domenicali, avvistato nelle scorse settimane a Monza e al Mugello. Come anticipato dalle indiscrezioni emerse nelle ultime settimane, l’ex team principal della Ferrari sarà il nuovo Ceo della Formula 1, prendendo quindi il posto di Chase Carey.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Domenicali nuovo Ceo della Formula 1

L’indiscrezione era rimbalzata da RaceFans a Sky Sport e parlava di un ritorno di Stefano Domenicali nel mondo della Formula 1. Non solo. Con il trascorrere delle ore la voce di corridoio è diventata una vera e propria notizia ripresa dalle principali testate settoriali e non solo. Fino alla conferma ufficiale arrivata nella giornata del 25 settembre

Si tratta di un ritorno in grande stile, a dirla tutta, nelle vesti di Ceo della F1. L’ex team principal della Ferrari andrà a sostituire Chase Carey.

L’insediamento ufficiale avverrà nel gennaio 2021. “Sono davvero eccitato di raggiungere la Formula 1, uno sport che è sempre stato parte della mia vita“, sono state le prime parole di Domenicali. “Sono nato a Imola e vivo a Monza, sono rimasto sempre connesso con questo sport grazie al mio lavoro nella Commissione FIA. L’obiettivo è avere una connessione costante tra teams, promoters, sponsor e i partner della Formula 1, per continuare a guidare in avanti questo business. I sei anni passati tra Audi e Lamborghini mi hanno dato una prospettiva e un’esperienza che voglio portare anche in F1“.

Quella di Domenicali è una figura gradita alla Formula 1 alla luce dei buoni rapporti con i vertici del Circus e con il numero uno della FIA Jean Todt.

Logo Formula 1 2020
fonte foto https://twitter.com/F1Media

La carriera

Quella di Domenicali è una vita dedicata al mondo dei motori. Dopo la formazione all’Università di Bologna approda nel mondo della Scuderia Ferrari e nel 2007 prende il posto di Jean Todt alla guida della squadra. Dopo sette anni rassegna le dimissioni e passa alla Lamborghini nelle vesti di presidente e Amministratore delegato della prestigiosa casa automobilistica.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 25-09-2020


Alonso avvisa Hamilton: “Non sono tornato per visitare le città, dal 2022 può succedere di tutto”

Formula 1, dominio Mercedes nelle libere di Sochi