Stefano Domenicali, nuovo CEO della Formula 1, apre alla Sprint Race del sabato. Come funziona e a cosa serve.

Il nuovo Ceo della Formula 1 Stefano Domenicali apre all’ipotesi della gara sprint del sabato, anche nota come Sprint Race. L’idea è quella di testare la nuova formula già nel campionato in corso.

Domenicali apre alla Sprint Race del sabato in Formula 1

Penso che sia comunque importante pensare a nuove idee per renderci più attraenti o interessanti, senza però perdere l’approccio tradizionale delle corse. Ora penso che il formato sia abbastanza stabile. Tuttavia potremmo testare già quest’anno la cosiddetta gara sprint del sabato, ne stiamo discutendo con i team“, ha dichiarato Stefano Domenicali.

Formula 1
Formula 1

La Sprint Race in Formula 2

La Sprint Race ha preso piede, anzi, pista, in Formula 2. Per la F1 si tratterebbe di una gara su una distanza di 100 chilometri al termine della quale viene decisa la pole position. La Sprint Race prenderebbe il posto di una sessione di prove libere.

La griglia di partenza invertita

non trova spazio invece l’ipotesi pur suggestiva della griglia di partenza invertita rispetto alla posizione occupata in classifica generale. Si tratterebbe sicuramente di una formula in grado di rendere più entusiasmanti le gare, ma verrebbe in qualche modo meno il fattore meritocratico della competizione.

Domenicali, “Il nostro obiettivo è mantenere inalterato il calendario di adesso”

Domenicali ha poi parlato del calendario, che rischia di essere modificato a causa dell’emergenza Covid. Al momento l’emergenza sanitaria mette in forte dubbio lo svolgimento del GP di Portogallo, terzo appuntamento della stagione.

Appena possibile faremo l’annuncio. Non nei prossimi due mesi, ma nei prossimi giorni. Ho avuto molte riunioni in questi giorni per verificare le varie situazioni e uno dei piani B è quello di correre due GP consecutivi in Bahrain. Niente però è confermato, il nostro obiettivo è mantenere inalterato il calendario di adesso“.


F1, ufficiale il rinnovo di Lewis Hamilton con la Mercedes

Spostamenti, locali, palestre e piscine: cosa potrebbe cambiare dal 15 febbraio