La donna, una pensionata di 83 anni, è stata aggredita e sbranata dai due cani di proprietà del figlio. Immediato il trasferimento in ospedale.

Dramma a Sant’Elia Fiumerapido, nei pressi di Cassino, dove una donna di 83 anni è stata aggredita dai cani di proprietà di suo figlio. L’anziana è stata immediatamente soccorsa e trasportata in ospedale, dove è stata ricoverata con la massima urgenza in gravi condizioni.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Dramma in Provincia di Frosinone, donna di 83 anni aggredita dai cani di proprietà del figlio

È avvenuto alle porte di Cassino nel primo pomeriggio dell’8 dicembre. La donna è stata aggredita e sbranata dai due cani di proprietà di suo figlio.

Ambulanza
Ambulanza

La corsa in ospedale: l’anziana è stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico

La donna è stata immediatamente soccorsa. L’anziana è stata ricoverata in gravissime condizioni. L’anziana è stata sottoposta ad un delicatissimo intervento chirurgico. L’83enne presentava gravi lesioni agli arti superiori e agli arti superiori. Secondo i media locali era stata presa in considerazione l’ipotesi di procedere con l’amputazione di un braccio.

Ambulanza
Ambulanza

Gli accertamenti degli inquirenti

Sul caso sono in corsi gli accertamenti da parte dei Carabinieri e del dipartimento Veterinario di Frosinone. Al vaglio degli inquirenti la ricostruzione dell’accaduto. Non è chiaro il motivo che ha spinto i cani ad aggredire la donna. I cani sono stati presi in carico dal personale veterinario della Asl di Frosinone, incaricati di valutare le condizioni degli animali per capire il motivo che li ha spinti ad aggredire la donna.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 08-12-2021


Covid, morta ragazza di 14 anni. Non si poteva vaccinare

Uomo nudo nella Fontana delle Naiadi, i poliziotti usano il manganello per fermarlo