Una donna sarebbe stata uccisa nella periferia del bolognese. Il dramma si è sviluppato ieri sera. Lei era Alessandra Matteuzzi (57).

A ferire fatalmente Alessandra, è stato un uomo che stalkerizzava la donna già da molto tempo. La polizia è riuscita ad arrestare l’assassino, nel breve giro. Si tratta di un uomo italiano, Giovanni Padovani (27), il quale aveva già ricevuto il divieto di avvicinamento alla Matteuzzi.

L’allarme si sarebbe sviluppato ieri, intorno alle 21. Stando ad una prima ricostruzione, Alessandra stava tornando a casa, sita in via dell’Arcoveggio, quando l’uomo l’avrebbe aggredita, dopo averla attesa per almeno due ore.

Polizia
Polizia

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Le urla di Alessandra

Alla vista del suo persecutore, Alessandra gli avrebbe urlato di andarsene, ma l’uomo l’ha assalita, trascinandola sotto al portico del palazzo, per poi colpirla con una mazza. A dare l’allarme, un residente della stessa palazzina, il quale ha avvertito le urla disperate della donna. Quando la polizia è arrivata, l’uomo era lì ed è stato arrestato immediatamente. Alessandra era ancora viva, ma purtroppo è morta poco prima dell’arrivo dei soccorsi.

Le parole di un vicina di casa della donna: “Era insistente. Lui, quando lei è arrivata, era tutto gentile. Poi lei ha cominciato a urlare: ‘Te ne devi andare da qui’. Lui ha cominciato ad aggredirla nel cortile, l’ha fatta cadere”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

giallo

ultimo aggiornamento: 24-08-2022


Il mostro di Modena, dieci casi di omicidio 

Alessandra Matteuzzi uccisa dall’ex a martellate: lo aveva denunciato