Una donna di 51 anni è stata uccisa a coltellate in provincia di Lucca. Per l’omicidio fermato il marito.

ALTOPASCIO (LUCCA) – Ennesimo femminicidio in Italia. Una donna di 51 anni è stata uccisa a coltellate in provincia di Lucca (ad Altopascio n.d.r.) al culmine di una lite. Per l’omicidio, come riferito da La Repubblica, è stato fermato il marito della vittima.

Non è chiaro il motivo del litigio e nelle prossime ore gli inquirenti sentiranno i parenti e gli amici della coppia per accertare meglio l’accaduto e capire il perché dell’omicidio.

L’omicidio

Un omicidio avvenuto al culmine di una lite. A lanciare l’allarme sono stati i vicini di casa subito dopo aver visto il marito della vittima tentare di far perdere le proprie tracce con le mani insanguinate. Immediato l’arrivo dei carabinieri che hanno fermato l’uomo con l’accusa di omicidio.

Per la donna, lasciata agonizzante in un corridoio di casa dal marito, non c’è stato niente da fare. Il personale medico non ha potuto fare altro che constatare il decesso. Secondo le prime informazioni riportate da La Repubblica, in casa al momento della tragedia ci sarebbero stati presenti i nipotini ma su questo non si hanno delle conferme ufficiali. Gli inquirenti preferiscono mantenere il massimo riserbo. Da capire ance il perché di questo omicidio. Nelle prossime ore potrebbero essere ascoltati gli amici e i parenti della coppia per capire se già in passato c’erano stati dei litigi.

Ambulanza
Db Milano 07/10/2009 – Ospedale Niguarda / foto Daniele Buffa/Image nella foto: ospedale Niguarda ambulanza

Il bilancio si aggrava

Un ultimo femminicidio che fa salire a quaranta il numero delle donne morte in questa prima parte di anno. Un bilancio che rischia di salire e soprattutto superare il precedente. Una vera e propria emergenza che chiede un intervento da parte del Governo per consentire di mettere la fine a questa emergenza.


Incidente in montagna, snowboarder muore sul Monte Rosa

Torna per il compleanno della figlia, arrestato latitante a Roma