Dpcm gennaio, stretta del governo contro la movida. Spostamenti vietati anche tra Regioni di colore giallo.

Quello che entrerà in vigore il prossimo 16 gennaio sarà un dpcm particolarmente stringente che non regalerà grandi soddisfazioni agli italiani. Nel governo c’è la consapevolezza che il Paese rischia di dover fare i conti con una terza ondata o comunque con un nuovo picco della seconda ondata, che a tutti gli effetti non si sarebbe mai esaurita. E per questo motivo non solo nn saranno allentate le misure in vigore, ma si procederà anche con una nuova stretta.

Dpcm gennaio, stretta del governo contro la movida

Le immagini arrivate dalle principali città italiane nel corso dell’ultimo fine settimana mandano un chiaro segnale al governo: serve intervenire ulteriormente contro la movida. Nonostante le regole in vigori di fatto quasi annullano la socialità, da Nord a Sud centinaia di giovani sono riusciti a radunarsi per le vie del divertimento, pompando musica dalle casse, bevendo e ballando. Spesso senza mascherina.

L’idea al vaglio del governo è quella di confermare la chiusura alle ore 18:00 dei ristoranti, inasprendo ulteriormente le regole vietando l’asporto dopo l’orario di chiusura.

Carabinieri
Carabinieri

Fine settimana in Arancione e con i centri commerciali chiusi

E c’è un’altra proposta che rischia di affossare ulteriormente il mondo della ristorazione: i fine settimana in Arancione per tutti. A prescindere dal colore della Regione, il week end sarebbe Arancione.

Per quanto riguarda i negozi, invece, dovrebbe essere confermata la chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi.

Coronavirus negozi
Coronavirus negozio

Chiusura confermata per palestre e piscine, possibile la riapertura almeno parziale dei musei

Dovrebbe essere confermata anche la chiusura di palestre e piscine, con il ministro Spadafora che spera in realtà di ottenere la riapertura almeno per le lezioni individuali. La sensazione è che se ne riparlerà a febbraio o comunque allo scadere del nuovo dpcm.

Per quanto riguarda il mondo della Cultura, non è esclusa la riapertura dei Musei almeno in zona Gialla.

Palestra
Palestra

Nuovo dpcm, coprifuoco confermato anche dal 16 gennaio

Confermato il coprifuoco che non dovrebbe subire variazioni per quanto riguarda l’orario: stop alla circolazione anche all’interno del proprio Comune dalle 22:00 fino alle ore 5:00 del mattino seguente.

Carabinieri
Carabinieri

Vietati gli spostamenti tra le Regioni

Per quanto riguarda gli spostamenti tra le Regioni, il governo dovrebbe confermare lo stop anche per quanto riguarda i trasferimenti tra zone Gialle. Un duro colpo al mondo del turismo che evidentemente sperava di tirare un po’ il fiato dopo la stretta di Natale.

L’istituzione della Zona Bianca

Dovrebbe essere confermata la zona Bianca, destinata alle Regioni meno a rischio dal punto di vista epidemiologico. I parametri che consentiranno l’accesso alla fascia a minor rischio (e con misure meno stringenti) saranno decisi o almeno proposti dall’Istituto Superiore di Sanità. In questa zona gli spostamenti dovrebbero essere liberi e dovrebbero riaprire tutte le attività inclusi i teatri, i cinema, le piscine e le palestre. Non è chiaro se in questa zona resti o meno in vigore il coprifuoco.

TAG:
primo piano

ultimo aggiornamento: 11-01-2021


Lombardia verso la zona Rossa

F1, Gp della Cina a rischio rinvio