Mario Draghi inserito tra 100 di Time. Si tratta dell’unico italiano presente in questa lista. Yellen: “Usa gravi di averlo come partner”.

ROMA – Mario Draghi inserito tra i 100 di Time. Il presidente del Consiglio, unico italiano presente in questa lista, è per la terza volta tra i personaggi più influenti dell’anno. L’inserimento dell’ex numero uno della Bce è stato fortemente voluto anche da Janet Yellen, segretario al Tesoro americana.

Yellen: “Draghi ha messo in moto politiche necessarie per rendere più verde l’economia”

Nella nota scritta dalla Yellen, e riportata dall’Ansa, è precisato che “Draghi e la Bce aiutarono a stabilizzare l’economia europea. All’epoca ero alla Fed e fui particolarmente grata di avere un partner come Mario, qualcuno con esperienza e nervi saldi”.

Ora – si legge ancora – Draghi guida il Paese attraverso la pandemia con mano abile, difendendo una rapida campagna vaccinale e misure di ristoro per imprese e lavoratori. Ha messo anche in moto politiche necessarie per rendere più verde l’economia, ridurre le diseguaglianze e avanzare con la digitalizzazione […]. Sono passati nove anni dal discorso del whatever it takes, ma l’approccio di Draghi non è cambiato. Anzi il fare tutto il possibile continua ad essere più rilevante e stimolante che mai”.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Mario Draghi
Mario Draghi

Gli altri personaggi scelti dal Times

Il premier Draghi è l’unico italiano presente in questa lista, ma con lui ci sono altri personaggi sicuramente molto importanti a livello mondiale. Inseriti Harry e Meghan, ma anche l’attrice Kate Winslet, la cantante Billie Eilish e la ginnasta Simone Biles.

Di questo gruppo sicuramente molto speciale fanno parte anche la direttrice del Wto Ngozi Okonjo-Iweala, l’amministratore delegato di Nvidia Jensen Huang e la scrittrice Cathy Park Hong. Si tratta di personaggi destinati in futuro a continuare ad essere presenti in questa lista anche nei prossimi anni come il nostro premier Draghi.


Il primo decreto Green Pass è legge, via libera anche al Senato

Scuola, scontro Bianchi-Azzolina. Il ministro: “Banchi a rotelle il passato”. Il M5s: “Deve rettificare”