Da quando il polistirolo fu scoperto nel 1839 ne ha fatta di strada e, di certo, il suo scopritore Eduard Simon, uno speziale di Berlino, non si sarebbe mai immaginato che così tanto tempo dopo esso sarebbe stato uno dei materiali più impiegati in tutto il mondo per imballare e mettere in sicurezza prodotti e merci durante gli spostamenti. Eppure oggi è proprio così!

polietilene espanso

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Il polistirolo: uno dei migliori materiali per gli imballaggi

Il polistirolo, conosciuto attualmente anche come EPS, cioè “Polistirene Espanso Sintetizzato”, o semplicemente come “polistirene”, è oggi un materiale diffusissimo perché costituisce una soluzione apprezzabile per l’imballaggio sotto diversi punti di vista. I suoi tanti vantaggi, nonché il costo esiguo lo rendono oggi un prodotto perfetto per diverse tipologie di aziende. Utilizza il polistirolo chi commercializza prodotti fragili, bicchieri, decorazioni, elettronica, ma anche chi vende alimenti refrigerati, alimenti o chi tratta materiali ingombranti delicati (marmi, per esempio).

Ovviamente è importante rifornirsi da chi è in grado di produrre imballaggi adatti ai propri prodotti, possibilmente su misura. Di solito si tratta di aziende che non trattano solo imballaggi in polistirolo, ma anche altri prodotti da impiegare in associazione a questo materiale (o meno) al fine di assicurare il meglio per ogni categoria merceologica da trasportarsi.

È importante, infatti, progettare al meglio il giusto contenitore dei propri prodotti al fine di garantirne la sicurezza, la conservazione perfetta e quindi la soddisfazione del cliente. Una di queste aziende, con un’esperienza trentennale e quindi sicuramente fra i leader nel settore degli imballaggi sia di polistirolo, sia di altro genere, è la Poliplast Soluzioni per l’imballaggio.

I vantaggi del polistirolo

Ci sono molti motivi per cui le persone scelgono di utilizzare il polistirolo rispetto ad altre tipologie di imballaggi. Innanzitutto si tratta di solito della soluzione più economica, sia come involucro in sé, sia per via del costo inferiore delle spedizioni visto che è leggero. Il polistirene espanso è, inoltre, un materiale sicuro per ciò che deve contenere, grazie alla sua grande capacità di ammortizzare gli urti ed eventuali compressioni. È poi un ottimo isolante termico.

La sua grande versatilità consente di adattarlo a diverse tipologie di merci, grandi e piccole, di diverse forme e consistenza. Il polistirolo si manipola facilmente ed in maniera rapida, quindi in pochissimo è possibile realizzare un packaging come lo si desidera. Smaltirlo è facile, quindi è anche ben considerato da chi è attento all’ambiente. È composto, infatti, per gran parte da aria, è atossico, e riciclabile sino a 7 volte al 100%. Nel corso del tempo questo materiale non subisce degradazione, quindi va bene anche per imballare prodotti a lunga conservazione.

Abbiamo già accennato alla facilità di lavorazione del materiale: esso, grazie a tecnologiche stampanti 3D, può prendere sostanzialmente qualunque forma, avvolgendo le merci in modo perfetto e sicuro. Esso può essere colorato in maniera semplice. In sostanza il package può diventare anche bello da vedere con un po’ di fantasia, riportando, all’occorrenza, anche loghi o scritte.

ultimo aggiornamento: 23-09-2021


Equinozio d’autunno, tutto quello che c’è da sapere

Cosa prevede la riforma del processo penale