La Cina segna un record nella bilancia commerciale: a novembre è +75,42 miliardi di dollari, grazie a un balzo dell’export.

PECHINO – La Cina continua a crescere sotto tutti i punti di vista: gli indicatori parlano chiaro, tra Pil, produzione industriale e bilancia commerciale.

Super Green Pass, tutte le regole per viaggiare a Natale

Surplus commerciale record a novembre

Nonostante la pandemia, l’economia del Dragone ha ripreso a macinare. Le Dogane hanno infatti pubblicato il dato relativo al surplus commerciale del mese di novembre: +75,42 miliardi di dollari! Un record, un dato mai segnato prima. Doppiati i 37,18 miliardi dello stesso mese del 2019 e i 53,5 miliardi attesi dagli analisti. L’export della Cina è in fase espansiva da sei mesi consecutivi, grazie alla ripresa della domanda globale nonostante il Covid-19. A livello di import, a livello annuo si registra un aumento del 4,5%, comunque inferiore al +4,7% di ottobre e al +6,1% delle previsioni.

https://www.youtube.com/watch?v=IX3E0HQ0dHU&ab_channel=Rai

Cina, Pil 2020 in segno positivo

Questi dati confermano quanto già registrato a ottobre in termini di produzione industriale, con un +6,9% rispetto allo stesso periodo del 2019. Soprattutto, il Prodotto interno lordo parla chiaro: la Cina sarà l’unico Paese dei “grandi” a registrare un segno positivo nel 2020.
Pechino ha recuperato e “cancellato” il tonfo del 6,8% di gennaio-marzo, in piena crisi coronavirus. Dopo i primi tre mesi del 2020, infatti, la Cina ha ritrovato la fase espansiva salendo del 3,2% ad aprile-giugno e del 4,9% a luglio-settembre. Nonostante gli analisti si attendessero una crescita del 5,2% nel terzo trimestre, questo dato rimarca un passo della ripresa post pandemia consolidato.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 07-12-2020


Bonus mobilità, spesi 198mila buoni

Nuovo dpcm, gli orari di apertura dei negozi